Quantcast

Scattano i controlli al “green pass”: sotto osservazione bus ed esercizi commerciali

Primo giorno di “super green pass” e dei nuovi obblighi introdotti dal Governo, e anche a Piacenza scattano i controlli. Sotto osservazione dalla mattinata di lunedì 6 dicembre gli utenti del trasporto pubblico locale: tra le novità infatti c’è l’obbligo di certificato verde per salire a bordo degli autobus. Una pattuglia dedicata della polizia locale ha operato diverse verifiche alle fermate dei bus cittadine, alla stazione ferroviaria, al Cheope, barriera Genova e via dei Pisoni. In campo anche i carabinieri che si stanno concentrando sugli esercizi commerciali e la polizia stradale in provincia.

controlli green pass

Le nuove misure nazionali prevedono l’estensione dell’obbligo del green pass per l’accesso ad alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, servizi di trasporto ferroviario regionale ed interregionale e servizi di trasporto pubblico locale. In più, un’altra novità è rappresentata dal green pass “rafforzato” – ottenibile solo con vaccinazione e guarigione da covid – che sarà obbligatorio per spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche e cerimonie pubbliche. Per organizzare la rete dei controlli sul territorio provinciale il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto Daniela Lupo, riunito nei giorni alla presenza dei vertici delle forze dell’ordine e degli altri soggetti coinvolti, ha stabilito di mettere in sinergia Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, con le Polizie Locali e l’Ispettorato Territoriale del Lavoro e l’Ausl – per presidiare le aree di maggiore aggregazione, gli esercizi pubblici e le attività commerciali ed economiche in generale; i locali adibiti a sale da ballo o discoteche e quelli che comunque prevedono lo svolgimento occasionale di eventi danzanti; le fermate del trasporto pubblico locale di linea.

controlli green pass fermata bus

Come previsto dal decreto legge dello scorso 26 novembre, infatti, da lunedì 6 dicembre 2021 e fino a sabato 15 gennaio 2022, in tutta Italia, anche in “zona bianca”  – cioè, al momento, tutta le regioni tranne il Friuli Venezia Giulia, attualmente in “zona gialla” e per cui la nuova misura è già attiva – per accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche si dovrà esibire la nuova certificazione ottenibile solo con vaccinazione o guarigione dal virus. Per questo tipo di attività, quindi, il green pass base (quello in vigore fino ad oggi e che si può ottenere anche con tampone negativo nelle precedenti 48 ore) non sarà più valido; mentre continuerà ad esserlo ai fini dell’accesso dei luoghi di lavoro. Il certificato verde base sarà utilizzabile anche per partecipare a feste relative a cerimonie civili e religiose, come ad esempio matrimoni e battesimi, così come per accedere alle mense aziendali e ai ristoranti degli alberghi. Da lunedì 6 dicembre, l’utilizzo del green pass base verrà inoltre esteso anche al trasporto ferroviario regionale, interregionale e al trasporto pubblico locale, oltre che ad alberghi e spogliatoi per l’attività sportiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.