Quantcast

Si rinnova il consiglio provinciale, domani le elezioni all’Isii Marconi

Si rinnova il consiglio provinciale di Piacenza. Le elezioni si svolgeranno domani – sabato 18 dicembre – dalle ore 8 alle ore 20, nel seggio costituito presso l’ISII “Marconi” al piano terra, edificio “E”- blocco Officine, con accesso in via Nasolini, 5.

L’ubicazione del seggio – informa la Provincia – è stata ufficializzata con il Decreto Presidenziale n. 25 del 13/12/2021: è stata decisa sia per la necessità di adottare misure necessarie al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, sia per agevolare il raggiungimento della sede delle operazioni di voto da parte degli elettori.

L’Ufficio Elettorale della Provincia ha aggiornato venerdì 17 dicembre la composizione del corpo elettorale per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Piacenza.
Sulla base delle ultime comunicazioni fornite dai Comuni, il corpo elettorale in parola è costituito – come risulta dalla Determinazione dirigenziale n. 1606 del 17 dicembre 2021 – da 582 amministratori: 46 Sindaci e 536 Consiglieri comunali.
Come previsto dalle vigenti norme, devono essere considerati tutti i cambiamenti che intervengano tra il trentacinquesimo giorno antecedente e il giorno prima della votazione, che è in programma domani (sabato 18 dicembre), dalle ore 8 alle ore 20, nel seggio costituito presso l’ISII “G. Marconi” piano terra, edificio “E” – blocco Officine, con accesso in via Nasolini, 5 – 29122 Piacenza.

Ultimo Consiglio Provinciale prima delle elezioni – Bilancio di previsione 2022-2024, aggiornamento del DUP e partecipazioni societarie dell’Ente i temi in discussione.

Bilancio di previsione 2022-2024, aggiornamento del Dup e Piano di razionalizzazione delle partecipazioni societarie detenute dalla Provincia hanno caratterizzato l’ultima seduta del Consiglio Provinciale prima del suo rinnovo, che sarà determinato dalle elezioni in programma sabato 18 dicembre.
Le considerazioni – in alcuni casi commosse – di ciascun componente dell’assemblea in merito all’importanza della personale esperienza in Consiglio hanno non a caso occupato gran parte dello spazio dedicato alle comunicazioni.
É poi iniziato l’esame dei tre punti all’ordine del giorno, che sono stati presentati dal presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri.
Il Consiglio Provinciale ha approvato all’unanimità la Nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) 2022-2024, integrato con alcune modifiche sia alla sezione strategica sia alla sezione operativa.

Il direttore generale della Provincia, Vittorio Silva, ha poi illustrato i principali dati relativi al Bilancio di previsione 2022-2024, che è stato successivamente approvato all’unanimità.
Lo scenario complesso (quarta fase di recrudescenza dell’epidemia in corso e condizioni economico-finanziarie rese precarie dal rincaro dei prezzi dei materiali e dell’energia) e il fatto che le entrate provinciali risentano anche dell’impasse che si registra sul mercato dell’auto hanno reso meno consistente il margine corrente da destinare a investimenti.

La programmazione per il prossimo triennio prevede tuttavia ben 67 milioni di euro di investimenti: nel 2022 10,6 milioni di euro per la viabilità e 8,8 milioni di euro per l’edilizia scolastica, nel 2023 10,2 milioni per la viabilità e 19,2 milioni per l’edilizia scolastica, per il 2024 12,6 milioni per la viabilità e quasi 5,7 milioni per l’edilizia scolastica.
La graduale ripresa della capacità di investimento di tutte le Province sarà rafforzata dalle ulteriori risorse previste nella Manovra dello Stato per il 2022, in fase di approvazione: di esse si potrà tener conto, variando il bilancio, a manovra approvata e successivamente al riparto delle risorse stesse.
Placet unanime, infine, anche al Piano di razionalizzazione delle partecipazioni societarie detenute dalla Provincia e all’attuazione delle misure previste nel piano di razionalizzazione periodica anno 2020.
Il Consiglio Provinciale ha deciso di confermare la partecipazione nelle società Tempi Agenzia s.r.l., Lepida s.c.p.a. e Piacenza Expo s.p.a., di completare l’iter di recesso dalla società La Faggiola s.r.l. e di confermare la dismissione della partecipazione in So.Pri.P.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.