Quantcast

Sito web vetrina, ottimo per le attività: quali sono i costi

Più informazioni su

Oggi la digitalizzazione rappresenta un elemento fondamentale per il successo di qualsiasi business. Non esistono infatti settori o aziende che possano fare a meno di Internet, per via delle enormi opportunità garantite dalla rete. Di conseguenza, la presenza online diventa un fattore cruciale per una questione di visibilità e dunque di fatturato. Vediamo quindi di studiare l’importanza del sito web vetrina per le attività, e i suoi costi.

Perché è importante avere un sito web vetrina?

Per prima cosa, è importante specificare che il sito web vetrina rappresenta una sorta di biglietto da visita dell’attività. Non è un e-commerce, dunque non viene predisposto per la vendita dei prodotti online, ma può comunque garantire una spinta al proprio fatturato. Serve infatti per collezionare lead, dunque contatti, e per consentire all’azienda o al freelance di farsi pubblicità sul web: un mondo che resta aperto 24 ore su 24.

Questa è una delle principali differenze che distinguono le vetrine online da quelle fisiche, ovvero la costante reperibilità delle prime, che possono essere rintracciate in qualsiasi momento. A livello di promozione, il sito web vetrina garantisce un vero e proprio allestimento di “opere”, che poi rappresenta il classico portfolio dei lavori già completati. In sintesi, fornisce uno spaccato concreto della professionalità dell’autore. Impatta ovviamente sul prestigio del marchio, e sulla creazione di un brand da parte di una piccola attività ancora sconosciuta ai più. In secondo luogo, può essere collegato ai social e diventare uno strumento di completamento essenziale, in un’ottica di marketing multicanale.

Quali sono i costi da affrontare per un sito vetrina?

Generalmente i siti vetrina convengono anche per via del loro costo ridotto, se si fa un confronto diretto con un sito completo di e-commerce e blog. Di norma ci si limita a 5-6 pagine, utili per illustrare il classico “chi siamo”, i riferimenti per chi desidera contattare l’azienda, il già citato portfolio e la pagina di elenco dei servizi con i relativi prezzi. Il costo dipende ovviamente dalla web agency che realizzerà il lavoro, ma solo di rado si superano i 1.000 euro.

Oltre ai costi per la progettazione del sito web vetrina dovranno essere messe in preventivo anche le spese per la manutenzione, e per le utenze come la connessione al web. Per quanto riguarda quest’ultima, è bene valutare offerte internet pensate proprio per le aziende, come quelle di Linkem, per citarne una. I costi di manutenzione del sito, invece, devono essere discussi con l’agenzia o con il freelance che si occuperà della realizzazione del portale. Di solito viene annessa una voce apposita al contratto, con una determinata durata rinnovabile (ad esempio 1 anno). In conclusione, i costi per la realizzazione di un sito web vetrina sono piuttosto contenuti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.