Quantcast

Truffe agli anziani, la campagna di sensibilizzazione “Mai più soli” si sposta sui bus

Difenditi dalle truffe. Non esitare, chiama le forze dell’ordine. Siamo con te, sempre“. Questo il messaggio di sensibilizzazione, corredato dai contatti di Polizia Locale, Carabinieri e Polizia di Stato, che per circa un mese rimarrà affisso sulla parte posteriore di quattro autobus di Piacenza. La campagna, che prevede anche la diffusione di opuscoli informativi all’interno di 25 autobus cittadini di Seta, è stata presentata nella mattinata del 27 dicembre in Piazzetta Mercanti, alla presenza delle autorità e dei rappresentanti delle forze dell’ordine.

“Si tratta del momento finale del progetto “Mai più soli“, di contrasto alle truffe agli anziani, per cui  il Comune di Piacenza ha ricevuto un finanziamento da parte del Ministero degli Interni di 36mila euro per tutto il 2021 – ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella -. Durante l’anno abbiamo quindi svolto diverse attività, dal volantinaggio sui mercati e nelle poste, alle campagne di sensibilizzazione sulle plance o sul web. Lo step finale si focalizza sui bus della città, mezzi particolarmente frequentati dagli anziani”.

Truffe agli anziani - campagna sensibilizzazione sui bus

Presenti all’evento di presentazione della campagna anche il sindaco Patrizia Barbieri, il prefetto Daniela Lupo, il questore Filippo Guglielmino, il rappresentante del Comune nel Cda di Seta Fabio Callori, il comandante provinciale dei carabinieri Paolo Abrate, il comandante della Polizia Locale di Piacenza Mirko Mussi e Francesco Tartaglione, comandante del nucleo operativo della Guardia di Finanza di Piacenza. Il questore Guglielmino ha rilevato come il fenomeno delle truffe rimanga in parte “sommerso”. “Abbiamo ragione di ritenere possa esserci un certo numero oscuro di reati che non viene denunciato – ha detto -. La truffa sugli over 70 a volte crea, oltre ad un danno economico, un danno psicologico: la cosiddetta ‘vittimizzazione secondaria’ del soggetto truffato, che vede tradita la propria buona fede. I dati ufficiali sulle truffe sugli anziani sono in leggero aumento rispetto all’anno scorso – ha aggiunto -. Ciò che va evidenziato non sono però tanto i numeri, ma le modalità con cui i raggiri vengono portati a termine, che si evolvono continuamente. Bisogna essere sempre un pochino diffidenti e dare fiducia solo a chi si conosce direttamente, evitando falsi promotori finanziari, agenti bancari, sedicenti avvocati ed altre tipologie differenziate di soggetti ingannatori”.

Truffe agli anziani - campagna sensibilizzazione sui bus

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.