Quantcast

Addio a Nicola Scotti, appassionato testimone della storia di Podenzano

I familiari hanno annunciato la morte con post sul suo profilo Facebook, poche parole per congedarsi con gentilezza e amore, i sentimenti che ha sempre provato nei confronti dei suoi cari e della comunità di Podenzano, la sua “famiglia allargata”. Ci ha lasciato Nicola Scotti, alpino e fotografo per tanti anni del paese e della sua vita sociale. “E’ stato un privilegio vivere una vita abbastanza lunga da permettermi di incrociare le vostre strade. Vi ringrazio di cuore per le preghiere per vorrete offrirmi e per restare vivo nei vostri ricordi” – scrive sul post.

Nicola Scotti, classe ’43, aveva lavorato al Consorzio Agrario di Piacenza fino alla pensione. Ha gestito per 20 anni il centro culturale italo francese, ma la sua passione più grande è sempre stato il suo paese, Podenzano. E’ stato tra i fondatori della famiglia podenzanese che raccoglie e diffonde la memoria dei luoghi del paese, raccogliendo documentazione storica e fotografica. Questo suo attaccamento alla comunità si è realizzato anche attraverso la fotografia, non c’era infatti avvenimento o occasione pubblica di Podenzano che non lo vedesse in prima fila per scattare qualche click.

“Una grande persona, veramente buona onesta e gentile. – lo ricorda così il sindaco di Podenzano Alessandro Piva – Conosceva tutto e tutti ed era ben voluto da tutto il paese. Nelle sue parole sul post di Facebook si può capire che uomo sia stato durate la sua vita. Sono veramente addolorato perché perdo un amico vero, sincero e fidato. Una persona che non amava apparire, ma voleva essere e così ha fatto fino alla fine. Ha lottato con dignità e tenacia fino alla fine contro la malattia. Se n’è andato in silenzio ma sempre educato salutando tutti con il suo ultimo messaggio. Mi mancherà tanto”.

Ringraziamo anche noi Nicola Scotti per aver incrociato la nostra strada.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.