Quantcast

Battuta d’arresto dei contagi (- 15,8%), “Picco già passato, ma ricoveri in aumento”

Battuta d’arresto dei contagi nel piacentino: nell’ultima settimana (10-16 gennaio), sono stati registrati 6085 nuovi positivi con una diminuzione del 15,8%. E’ quanto riporta l’ultimo report settimanale diffuso dall’Ausl Piacenza sull’andamento dell’epidemia sul territorio.

“I dati che presentiamo questa settimana sono stati calcolati tenendo presente quando i tamponi sono stati eseguiti, piuttosto che quando l’esito è stato comunicato all’azienda e processato dalla Regione Emilia Romagna – ha spiegato il direttore generale Ausl Luca Baldino illustrando i dati -, una novità di presentazione dettata dalle difficoltà che abbiamo avuto negli ultimi giorni nel raccogliere e comunicare i referti. Mettendo a confronto i dati elaborati in questo modo, rispetto a quelli delle 5 settimane precedenti riproposti con quelle modalità, è possibile vedere come il picco dei contagi sia già stato superato”.

2142 POSITIVI SU 100MILA ABITANTI – Numeri dei contagi in calo rispetto alla scorsa settimana anche in Emilia Romagna (+ 8,3%), di segno meno in Lombardia (- 12,6%) mentre nel resto del Paese l’aumento è contenuto (+ 14,5%). Il numero dei nuovi positivi è di 2142  su 100mila abitanti a Piacenza (“un dato che è altissimo, ma è in calo rispetto alla scorsa settimana” ha detto Baldino), 2891 in Emilia Romagna, 2143 in Italia. Sempre in crescita il numero dei tamponi eseguiti (26802), ma cala il numero dei positivi da 31,5% a 22,7%.

Complessivamente, l’incidenza è salita nei bambini e ragazzi (0-18), pari a 3067 per 100mila abitanti, mentre cala in tutte le fasce d’età con l’eccezione di un piccolo incremento negli over 80, che passa da 748 a 830 casi per 100mila abitanti.

QUARANTENA – Aumenta però il numero delle persone complessivamente in quarantena o isolamento, che passano da 10.927 a 12378. Sono positive 10397 persone, mentre i contatti stretti o rientri da zone a rischio sono 1981. 

USCA – In calo anche il carico sulle Usca, che passa da 2.700 a 2184 richieste.

SCUOLE – Sono complessivamente 1316 i casi segnalati, così ripartiti per fasce d’età: 237 per i bimbi tra gli zero e i 5 anni, 432 tra i 6 e i 10 anni, 235 tra gli 11 e i 13 anni, 412 tra i 14 e 18 anni.

CRA – Forte incremento dei casi positivi anche nelle Cra: sono 56 quelli registrati nell’ultima settimana, 33 tra gli ospiti e 23 tra gli operatori; si tratta però di pazienti in gran parte asintomatici. Solo 5 mostrano sintomi della patologia (4 operatori, un ospite) in forma molto lieve. Quasi la metà dei contagi sono riferiti ad un focolaio in una struttura del Piacentino, rispetto alla quale sono in corso accertamenti.

OSPEDALE – Gli accessi al Pronto Soccorso hanno raggiunto una media di 26 al giorno, crescono invece i ricoveri, 173 al 16 gennaio. “Ma già ad oggi (18 gennaio) questo numero è salito a 190 – dice Baldino -, una situazione che genera una pressione che siamo ancora in grado di gestire”. Sei i ricoveri in terapia intensiva, mentre i decessi sono 9.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.