Quantcast

“Chi tramanda la memoria vive due volte”. La consegna delle medaglie d’onore ai deportati

“Chi tramanda la memoria vive due volte”. Così il prefetto di Piacenza, Daniela Lupo, durante la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore che, ai sensi dalla legge 296/2006 vengono concesse ai cittadini italiani, militari e civili, ovvero ai familiari dei deceduti, che siano stati deportati o internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra nell’ultimo conflitto mondiale.

Una cerimonia sobria e molto sentita, tenutasi nel rispetto delle normative vigenti, nel palazzo Scotti di Vigoleno sede della Prefettura, che l’attualità più recente fa diventare di stretta attualità, come ha sottolineato il presidente della Provincia e sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri. “Mantenere vivi ricordi anche dolorosi è un dovere etico, affinché queste cose non accadano più – ha detto -, eppure pochi giorni fa un ragazzino è stato aggredito perché ebreo. La dignità umana non va mai calpestata”. La presidente della consulta degli studenti, Costanza De Poli, ha letto invece un brano di Liliana Segre, scrittrice e attivista tra le fondatrici del Memoriale della Shoah di Milano.

Sì è poi proceduto alla consegna delle medaglie d’onore alla memoria di Claudio Faimali (alla memoria) militare deportato dal 10/09/1943 al 25/05/1945 e internato A Witemberge – M.Stammlager III A Arb. KD.575; Riziero Latronico (alla memoria) militare deportato dal 18/11/1943 al 06/09/1945 e internato in Germania; Luigi Merlini (alla memoria) militare deportato dal 09/09/1943 al 25/04/1945 e internato a Forbach 12 F; Alessandro Repetti (alla memoria) militare deportato dal 14/09/1943 al 15/05/1945 e internato in Germania.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.