Quantcast

Condifesa Piacenza, già erogati 3 milioni di contributi ai soci agricoltori

Più informazioni su

Nota stampa Condifesa Piacenza

Condifesa Piacenza annuncia l’arrivo dei primi contributi della campagna 2021: in un’annata dove i risarcimenti hanno fortunatamente riguardato solo una parte di provincia, è stato un vero e proprio toccasana per il portafoglio dei nostri soci vedersi accreditati i contributi del 2021 già nel mese di dicembre. È soprattutto grazie al meticoloso lavoro della nostra Associazione Nazionale, dei nostri uffici e dei centri di assistenza agricola che sono infatti riusciti a presentare un gran numero di domande. “È stato solo grazie alla collaborazione e al lavoro di tutti se è stato possibile raggiungere questo obiettivo – afferma il Direttore Stefano Cavanna – grazie al grande lavoro di squadra dei collaboratori, della stretta cooperazione con la nostra associazione nazionale Asnacodi e di tutti i CAA locali”.

A dicembre 2021 sono stati erogati contributi per più di 3 milioni di euro, che corrispondono ben al 60% di quelli totali previsti, coprendo circa il 50% dei soci assicurati. “Riuscire ad ottenere il contributo 2021 già a dicembre ha permesso di avere maggiore liquidità in un periodo dove quest’ultima è di fondamentale importanza – ribadisce il Presidente Gianmaria Sfolcini – in un’annata come questa, dove fortunatamente soltanto un ridotto numero di soci ha ottenuto dei risarcimenti”. Anche grazie all’introduzione dello Standard Value, un valore unitario che facilita i controlli contributivi limitandosi a verificare che i valori assicurati presenti in ogni certificato non superino il valore standard applicato alle superfici, i rimborsi hanno tempi più brevi e i lunghi processi burocratici vengono decisamente agevolati. L’obiettivo dello Standard Value è infatti quello di semplificare, riducendo la burocrazia e rendendo i rimborsi più veloci: alleggerendo le procedure di controllo da parte dell’Organismo pagatore, abbattendo i tempi di gestione delle domande di sostegno e di pagamento dei contributi pubblici e risolvendo anche problematiche produttive storiche eccezionali (gelo, cimice…).

Il sistema di Piacenza dimostra quindi ancora una volta la sua efficienza e si distingue per la validità dei servizi che offre agli agricoltori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.