Quantcast

Consiglio provinciale, ecco le deleghe. Albertini vice, Barbieri “Casa di tutti i Comuni”

“La Provincia è davvero la casa di tutti i Comuni, i risultati che si ottengono sono frutto del lavoro di tutti, al di là delle apparenze politiche. Lo dimostra il dibattito costruttivo che accompagna sempre le nostre sedute”. Lo ha detto la presidente Patrizia Barbieri nella prima seduta del consiglio provinciale dopo le elezioni dello scorso 18 dicembre, nel corso della quale sono stati ricordati con un minuto di raccoglimento i quattro giovani che hanno perso la vita nel tragico incidente in Trebbia alla Malpaga di Calendasco e l’ex presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.

Consiglio provinciale

E’ stata la stessa Barbieri – che ha scelto come vice Franco Albertini – ad introdurre i lavori ricordando come l’aumento delle bollette determinerà un aumento dei costi per le utenze degli edifici scolastici: per farvi fronte si è reso necessario un prelevamento del fondo di riserva dell‘ente pari a poco meno di 100 mila euro (99.339). I consiglieri Patrizia Calza e Ludovico Albasi hanno invece rappresentato le difficoltà, per i piccoli Comuni, nel riuscire ad approfittare delle opportunità rappresentata dal Pnrr, stante le problematiche per poter presentare i progetti e avere così accesso ai finanziamenti: a questo proposito Calza, sindaco di Gragnano, ha ricordato l’impegno assunto dal presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano a mettere le risorse necessarie per aiutare i Comuni a far fronte proprio a queste spese.

“Questo tipo di attività – le rassicurazioni della presidente Barbieri – è già stata avviata e nella prossima settimana si terrà un incontro con la Fondazione. Da parte della Provincia è in corso invece un’attività di controllo delle proposte già avanzate dalle amministrazioni locali, in modo da valutare se possano avere accesso ai contributi del Pnrr piuttosto che ad altre forme di finanziamento”. “I bandi del Pnrr – ha ricordato il direttore generale della Provincia, Vittorio Silva – mettono a disposizione anche i fondi della progettazione, quello che i Comuni devono sapere fare è confezionare in modo corretto la domanda da presentare”. Ma per Barbieri “il tema reale è che i Comuni non sono in grado di sostenere le spese – e non hanno neppure le competenze – per poter realizzare studi di fattibilità che valutino già in partenza le proposte da candidare ai fondi Pnrr”.

Paola Galvani, nel rivolgere gli auguri al nuovo consiglio, ha ricordato come nei prossimi anni verranno realizzate “opere importanti per la collettività, una su tutte quella nell’ex laboratorio Pontieri, che consentirà di cambiare volto a quell’area della città”.

Consiglio provinciale

Giampaolo Maloberti ha invece portato all’attenzione “l’emergenza sanitaria causata dalla peste suina africana che i cinghiali possono trasmettere ai maiali, con conseguenze letali”, annunciando una imminente riunione dell’unità di crisi con l’Ausl. “Proprio oggi – ha spiegato – ho incontrato i vertici delle associazioni di categoria del mondo agricolo, e trovo significativo che si stiano indirizzando verso una posizione comune e condivisa sull’attuale emergenza. Come consigliere mi impegno ad assicurare la mia presenza ai tavoli e agli incontri attivati sul tema della situazione pandemica e a mantenermi in costante raccordo con i portatori d’interesse sull’evolversi del fenomeno”. “Gli effetti della peste suina – aggiunge Maloberti – rischiano oltretutto di sommarsi ai problemi creati dal Nutri-score, sistema che è spesso fuorviante nelle indicazioni a tutela della salute. Non possiamo permettere che i nostri salumi siano immolati sull’altare di un algoritmo che semplifica eccessivamente le informazioni nutrizionali e che condiziona le scelte dei consumatori verso cibi che non hanno niente a che spartire, anche a livello di sicurezza, con le nostre eccellenze agroalimentari che sono frutto di filiere controllate e certificate”.

LE DELEGHE

Franco Albertini – Vice Presidente: Politiche per la Montagna; Rapporti con la Regione in materia di Protezione Civile; Rapporti con il Gal del Ducato

Federico Bonini: Rapporti con la Regione in materia di Cultura e Sport; Rapporti con Anas per la Strada Statale 45; Turismo e Marketing territoriale; Rapporti con Destinazione Turistica Emilia.

Paola Galvani: Trasporto Pubblico Locale e Mobilità; Istruzione e Diritto allo studio; Rapporti con la Regione e con l’Agenzia regionale per il lavoro in materia di Politiche del lavoro; Rapporti con la Regione e ARPAE in materia di Ambiente.

Giampaolo Maloberti: Rapporti con la Regione in materia di Agricoltura, Caccia e Pesca; Parchi e Biodiversità; Rapporti istituzionali per la valorizzazione del fiume Po

Giulia Monteleone: Pari Opportunità; Relazioni istituzionali in materia di Politiche giovanili e sociali; Relazioni istituzionali in materia di Politiche europee

Massimiliano Morganti: Lavori pubblici e Edilizia scolastica; Relazioni istituzionali in materia di assistenza e supporto agli Enti Locali; Stazione Unica Appaltante

Armando Piazza: Bilancio e Patrimonio; Partecipate; Acquisti

Le materie non delegate, in particolare quelle relative a Sviluppo Economico e Pianificazione; Relazioni istituzionali in materia di Sanità; Personale e Polizia Provinciale, restano in capo al Presidente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.