Quantcast

Dieci piatti unici da provare assolutamente

L’Italia: il Paese dall’estrema varietà di piatti unici, prelibatezze impossibili da eguagliare in altri paesi. Ogni regione ha la sua specialità. Alcune più famose, altre meno. I tortellini a Bologna, la carbonara a Roma sono conosciuti da tutti. Ma le succose orecchiette alle cime di rapa in che regione si possono trovare? E le inimitabili fette croccanti del pane Carasau con sugo di pomodoro e formaggio? O il gustoso e saziante Frico? Scopriamolo insieme!

Ecco una lista dei migliori 10 piatti unici al mondo da provare assolutamente. Preparate non solo carta e penna, ma anche forchetta e coltello.

Trofie al pesto speciali in Liguria

Basilico, pinoli, aglio e olio: inutile dire che la mente porta subito in Liguria in mondo di profumi e sapori intensi, freschi ed erbacei. Il pesto, unito alla specialissima pasta della regione, fatta a mano con sola farina locale ed acqua, crea una combinazione unica e indimenticabile. La migliore versione di questo piatto, da provare assolutamente, è quella con pomodorini freschi e bocconcini di mozzarella aggiunti a freddo. Assolutamente deliziosa.

piatti

Il Frattau in Sardegna: l’unione di pane Carasau e formaggio

Un piatto unico, un’unione che esiste solamente in questo angolo d’Italia, con prodotti tipicissimi e inimitabili altrove. Le croccanti fette del pane Carasau, pane sardo, sono coperte con strati di sugo di pomodoro e pecorino, il formaggio tipico dell’isola. Si conclude con un uovo cotto in brodo di pecora… Una bontà incredibile di questa regione.

Il saziante Frico del Friuli Venezia Giulia

Per un piatto che lasci soddisfatto sia il palato che il pancino, il Frico del Friuli Venezia Giulia è la soluzione ideale. Una gustosa frittata a base di formaggio, patate, burro e spezie. Ne esiste anche una versione dolce, servita con zucchero e cannella. Questo piatto, tipico dei lavoratori come boscaioli, braccianti e contadini, era pensato per essere preparato in anticipo per le giornate al lavoro fuori casa. Un altro piatto i cui ingredienti semplici sono uniti con maestria in un risultato eccezionale.

piatti

La semplicissima Panzanella estiva della Toscana

La panzanella è un piatto unico che non richiede cottura, preparato solitamente nella stagione estiva. Di tradizione antichissima, Boccaccio lo chiamava “pan lavato”. E’ semplicissimo, ma non da sottovalutare: consiste in pane raffermo reso soffice con acqua, a cui sono aggiunti il sapore ed il colore intenso della cipolla rossa, del basilico e dell’olio d’oliva. Da provare!

I tortelli con la coda di Piacenza

Tutti sanno che a Bologna il piatto tipico è il tortellino. Ma sapevate che in territorio piacentino, tra i tantissimi piatti unici di Piacenza, esiste una tipologia di tortelli che hanno – appunto – la coda? Sono un’originalissima e gustosissima variante che si trova solamente nella città di Piacenza. Il ripieno è un impasto di spinaci e ricotta. Deliziosi e perfetti anche come piatto vegetariano.

Lagane e ceci in Basilicata

Una ricetta con radici antichissime, la pasta delle lagane (delle tagliatelle larghe) è passata da una generazione all’altra per secoli. In Basilicata viene avvolta da ceci e passata di pomodoro: un piatto gustosissimo da non perdere, soprattutto quando inizia a fare freddo. Un’altra ispirazione vegetariana con proteine vegetali!

Umbria: la torta al testo

Non avete idea di cosa sia la torta al testo? Non siete mai stati in Umbria! Importantissimo non confonderla né con una piadina, una pizza o una focaccia, è una ricetta di mezzo tra le famose 3. Cosa la rende unica? Il ripiano circolare su cui è cotta, chiamato appunto “testo”, è tipico della regione. Viene farcita con una combinazione di formaggi, carne e verdura, come salsiccia, spinaci e stracchino.

piatti

Il Molise e la sua composta con i “vescottera”

La composta del Molise è una ricetta tipica e un piatto unico della regione. Gli ingredienti sono semplicissimi: uova sode, pomodori, peperoni, cetrioli, sedano e capperi sono i basilari. Questa combinazione di ingredienti uniti tra loro vengono poi cosparsi sugli speciali taralli molisani, chiamati “vescottera”. La varietà locale dei taralli infatti è a forma di anello intrecciato, ed è molto più grande rispetto ai fratelli taralli della Puglia.

La Fregolotta veneta: il dolce che fa fregole

La Fregolotta è uno dei dolci classici veneti, sorella della croccante e inimitabile sbrisolona. Il nome è dovuto al fatto che fa “fregole”: in italiano, briciole. La ricetta tradizionale antica è semplicissima, a base di farina, zucchero e panna liquida, a cui si possono aggiungere deliziose mandorle o gocce di cioccolato. Da provare in qualsiasi momento della giornata, sia per colazione che a fine pasto. Assolutamente deliziosa.

piatti

Il Bostrengo delle Marche

Preparato soprattutto per le occasioni speciali, è un dolce con ingredienti comuni della dispensa di casa, ma dal sapore e dall’aspetto unico. Riso, pane ammorbidito nel latte, farina di mais e frutta secca sono amalgamati e cotti in forno lentamente, con la passione di una volta. Ricette semplici ma fatte con amore sono la chiave della cucina italiana e del suo successo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.