Quantcast

Dopo oltre un mese torna il basket col derby al PalaBanca

Più informazioni su

Il pensiero di tornare finalmente a far saltare la palla a spicchi sul parquet nell’alta pressione agonistica del campionato che riprende a far girare il calendario delle partite, anche se con l’afflusso ai palazzetti limitato al 35 per cento della capienza, accede l’entusiasmo dalle parti del “PalaBanca”. Dopo oltre un mese di stop obbligato, per il Covid e le modifiche di calendario di Fip e Lnp, l’Assigeco pregusta l’emozione del “derby” con la Bakery Piacenza in programma domenica pomeriggio al “PalaBanca” (palla a due alle 18, match sponsor Fisiocrem, con diretta su Lnp TV Pass).

L’ultima di andata, in attesa del viaggio a Capo d’Orlando di mercoledì prossimo, è una sorta di ripartenza per la squadra di Stefano Salieri. «Riprendere dopo un mese senza partite è un pò come ricominciare la stagione senza precampionato, per cui oltre all’aspetto della condizione fisica diventa fondamentale l’approccio mentale. La necessità di superare l’inevitabile mancanza di brillantezza, peraltro comune a tutte le squadre, deve essere stimolata dalla voglia di vincere e dalla capacità di entrare nel modo giusto nel copione della partita – dice il coach bolognese -. Lo stop ha interrotto la nostra striscia di quattro successi: è però importante ritornare sul parquet e cercare di gestire i vari rebus agonistici e tattici proposti dagli avversari nelle varie fasi della contesa. La squadra ha lavorato bene in questo periodo, grazie alla dedizione dello staff tecnico, in primis di Gabriele Grazzini e Fabio Farina. Affrontiamo un avversario tosto come la Bakery, squadra camaleontica soprattutto per quello che è brava a proporre dal punto di vista difensivo. I due americani sono i principali riferimenti del gioco di un gruppo che è molto determinato, bravo a non mollare mai, perché mette in gioco grande concentrazione e tanta applicazione. L’equilibrio e il controllo del ritmo possono essere i fattori chiave della sfida».

La sfida con la Bakery è caratterizzata anche dal rientro di Luca Cesana. «Sono contento di poter tornare a dare il mio contributo alla squadra dopo sei settimane fuori: Non saremo tutti al massimo, ovviamente, ma c’è bisogno del miglior contributo di tutti – chiosa il capitano biancorossoblu stimolato al massimo dal confronto “piacentino” -. E’ una gara importante, dal punto di vista emotivo e per il momento della stagione, perché per noi può valere un passo in più verso la qualificazione alle Finals di Coppa Italia: un obiettivo intrigante che ci piacerebbe poter centrare. Il fatto che entrambe le squadre sono ferme da diverse settimane potrebbe incidere sul valore tecnico della sfida; la spunterà chi saprà mettere sul parquet più energia e intensità oltre al desiderio di successo. Credo comunque che il pubblico potrà assistere a una bella gara, divertente e avvincente. Ci manca tanto giocare davanti ai nostri tifosi che non vediamo da più di un mese: mi auguro di vedere gli spalti gremiti, pur nel rispetto delle restrizioni governative sull’afflusso nei palazzetti».

Ufficio Comunicazione e Stampa
UCC ASSIGECO PIACENZA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.