Quantcast

Ex mercato ortofrutticolo, Colla “Un parcheggio non è sinonimo di sicurezza”

Intervento del consigliere comunale Roberto Colla (Piacenza Più) in merito all’abbattimento dell’ex mercato ortofrutticolo 

In questi ultimi giorni, in vista anche dell’imminente passaggio in consiglio comunale del procedimento unico ex art 53 L.R. 24/2017 relativo all’ex mercato ortofrutticolo, è tornata in auge la questione legata alla sua demolizione e al fatto che non si conosca il valore dell’intero fabbricato, motivo per cui, avendone fatto richiesta in ottobre 2021 agli uffici comunali competenti, ho sentito il dovere di renderlo pubblico: “l’unico valore disponibile in atti è quello inventariale pari a complessivi € 5.084.202,83”, valore che mi viene detto “non possa essere di riferimento ai fini della determinazione di quello reale degli immobili, sia in considerazione delle condizioni di contorno delle aree che in funzione dello stato di conservazione dei manufatti”.

Quindi il valore reale e attuale, considerate le condizioni in cui versava l’intero fabbricato, non sarà certo quello inventariale, comunque sarà un valore pari a qualche milione di euro. Se a questo aggiungiamo gli 800.000 euro relativi alla  demolizione dell’ex mercato e alla costruzione del nuovo parcheggio, mi nasce spontanea una domanda: quale sarà il costo complessivo di ognuno dei 194 parcheggi previsti?

Certamente il parcheggio sarà a disposizione dei residenti, ma in 15 anni di consiglio comunale non ho sentito nessuno chiedere parcheggi in quella zona. Il parcheggio servirà al futuro centro commerciale che dovrebbe (condizionale d’obbligo) nascere nell’area dell’ex Consorzio agrario. La demolizione è stata giustificata anche dalla necessità di mettere in sicurezza quell’area. Ma un parcheggio è sinonimo di sicurezza? A mio avviso no. Infine l’Amministrazione ha detto che sarà a disposizione anche dei pendolari. Certo che, se penso alla distanza tra il parcheggio che nascerà e il binario 3, quello da cui solitamente partono i treni per Milano, mi domando quanti saranno i pendolari che lo utilizzeranno. Ultima riflessione: perché pensare di abbattere completamente l’ex mercato ortofrutticolo invece di riqualificare l’intero fabbricato (o anche parte dello stesso), sfruttando i bandi di rigenerazione urbana?

Queste sono alcune piccole riflessioni in attesa di quella che sarà poi la discussione in sede consiliare del procedimento unico ex art 53 L.R. 24/2017 relativo all’ex mercato ortofrutticolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.