Quantcast

Il Museo della Resistenza Piacentina aderisce al “Calendario della Memoria”

Dal 27 gennaio, sul sito www.paesaggidellamemoria.it, sarà consultabile il “Calendario della memoria”, che espone alcune tra le più significative vicende riconducibili alla storia  del fascismo e dell’antifascismo, delle persecuzioni razziali e della deportazione, della seconda guerra mondiale, della resistenza e della liberazione, accadute nei luoghi di memoria e/o documentate nei musei che, insieme, costituiscono la rete dei “Paesaggi della memoria”.

L’obiettivo è introdurre coloro che si avvicinano al sito a una prima cronologia degli avvenimenti che in quel cruciale arco storico del “secolo breve” si sono svolti in diverse realtà del territorio italiano, collocando la complessa articolazione delle storie locali nel quadro d’insieme della “grande storia”. Fissate le date cardine dei vari luoghi, il “Calendario della memoria” correda in molti casi la breve narrazione degli eventi con materiale fotografico, video e documenti. Fornendo così una traccia a quanti fossero interessati a svolgere ulteriori approfondimenti.

Il “Calendario della memoria”, in questo suo primo esordio, va peraltro visto e valutato come un work in progress, che dovrà completarsi, aggiornarsi e arricchirsi con ulteriori acquisizioni, in coerenza con lo stesso obiettivo che si prefigge la rete dei “Paesaggi della memoria”: allargare la propria composizione ad altri luoghi e musei che ancora non ne fanno parte. Il “Calendario” è, in questo senso, anche l’annuncio di un progetto di crescita al quale la rete dei “Paesaggi della memoria” intende lavorare, tanto per allargare la propria maglia a ulteriori realtà, quanto per sviluppare iniziative comuni, in virtù delle quali il prezioso lavoro che ciascuno svolge nel proprio ambito possa incisivamente collocarsi in un quadro d’insieme di scala nazionale, se non europea.

Consultare il “Calendario della memoria” potrà, infine, essere occasione per conoscere più da vicino la rete dei “Paesaggi”: i tratti tematici peculiari delle realtà che la compongono, le informazioni basilari riguardanti i recapiti e la presenza di ciascun luogo o museo sul web, le indicazioni riguardanti le iniziative svolte da ciascun nodo della rete. Il link per collegarsi al “Calendario della memoria” è https://www.paesaggidellamemoria.it/calendario-della-memoria/  e sarà disponibile per i lettori interessati a partire dal giorno 27 gennaio.

Il “Museo della Resistenza Piacentina”, socio fondatore della rete “Paesaggi della memoria”, aderisce all’iniziativa “Calendario della Memoria, contribuendo così alla divulgazione della memoria della Resistenza e degli episodi più importanti del secondo conflitto mondiale nella nostra provincia, attraverso una piattaforma che avrà una visibilità su scala nazionale. Il “Museo della Resistenza Piacentina”, attivo dal 25 Aprile 2009, è situato a Sperongia, nel Comune di Morfasso, località simbolo delle origini del movimento resistenziale nel piacentino. E’ possibile visitare la sede museale tutte le domeniche dalle 15.00 alle 18.30, oppure su prenotazione per visite di gruppo o progetti didattici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.