Quantcast

Ok dalla Regione a variante cartografica del Comune di Travo

Più informazioni su

Ha avuto il via libera dell’Assemblea regionale la proposta di modifica al Piano strutturale del Comune di Travo, nel piacentino, relativa alla variante cartografica al Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp) della Provincia di Piacenza. Il voto a larghissima maggioranza ha stabilito che la variante è necessaria per contenere il rischio idrogeologico del paese della Val Trebbia e avere il quadro conoscitivo delle frane.

L’assessore Barbara Lori (Montagna, aree interne, programmazione territoriale, pari opportunità) ha ripercorso l’iter normativo e gli obiettivi di questa variante. La consigliera Katia Tarasconi (Partito democratico) ha ricordato che la proposta “era già stata votata in commissione Territorio. Il Comune di Travo aveva proposto la variante al Piano Strutturale Comunale (PSC) nel 2017. La Regione, nel 2018, aveva espresso parere favorevole, basato sul quadro conoscitivo fornito dalla Carta regionale di Inventario delle frane, che modificava la ‘Carta del dissesto’ del PTCP di Piacenza (che costituisce approfondimento paesistico del PTPR). La Giunta regionale, infine, nel 2021 ha confermato la valutazione positiva del 2018. E’ previsto anche il monitoraggio di nuove costruzioni in ambito agricolo”.

La variante proposta dall’Amministrazione comunale di Travo riguardava il Ptcp provinciale e il Piano paesistico regionale. La cartografia è stata adeguata con i dati forniti dalla Regione (Carta regionale di inventario delle frane), che aveva dato parere positivo. Nella delibera della Giunta sono state allegate la Valsat (Valutazione della Sostenibilità Ambientale e Territoriale) e le cartografie con le modifiche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.