Quantcast

Positive al Covid, violano la quarantena: due persone denunciate

Più informazioni su

Proseguono nel piacentino da parte delle forze dell’ordine le attività di monitoraggio e controllo dell’osservanza delle disposizioni anti Covid: nella settimana dal 10 al 16 gennaio sono state controllate 5.780 persone e 847 attività o esercizi commerciali con l’impiego di 942 unità impiegate in 485 servizi. Cinque le persone sanzionate per violazione della normativa sul green pass, una per il mancato rispetto delle prescrizioni in tema di uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, oltre a tre titolari di attività o esercizi commerciali. Due invece le persone denunciate per inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione: dovevano restare in quarantena perché risultate positive al virus.

Proseguono intanto anche le attività di monitoraggio dell’apposito gruppo di lavoro interforze – coordinato dalla Prefettura e composto da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizie Locali di Piacenza, Fiorenzuola d’Arda e Castel San Giovanni, Unioni di Polizia Locale, nonché del CCS e del discendente tavolo di monitoraggio scuola-trasporti – in cui viene esaminata l’attuazione del piano nell’ambito del trasporto pubblico locale anche con iniziative di sensibilizzazione dell’utenza. Lo scorso 14 gennaio, presieduto dal Prefetto, si è tenuto anche un incontro del tavolo della Conferenza Permanente – Sviluppo Economico e Attività Produttive, alla presenza dell’Agenzia dell’Entrate, dell’Agenzia delle Dogane, dell’Inps, dell’ITL, dell’INAIL, della Camera di Commercio, delle Associazioni di categoria e delle Organizzazioni sindacali per monitorare l’andamento generale dell’economia provinciale alla luce dei risultati registrati nell’anno 2021 e delle prospettive per l’anno 2022. “Nel corso dei lavori – fa sapere la Prefettura -, a fronte di complessivi segnali di tenuta del sistema, è stata rappresentata preoccupazione da parte dei rappresentati delle associazioni di categoria di tutti i settori economici per l’aumento dei costi energetici e delle materie prime e per la crescita dell’inflazione, fattori che potrebbero comprimere la ripresa economica”.

Il Prefetto invita “a mantenere alta la guardia e il senso di responsabilità da parte di tutti, nel rispetto delle misure di contenimento della pandemia”: “Il Covid si combatte uniti – afferma -. Il rispetto delle misure, anche comportamentali, consente di rallentare e contenere la diffusione del virus e mantenere gli ospedali nella condizione di lavorare e tutelare la salute di tutti, ma anche di non bloccare la vita sociale e le attività economiche della comunità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.