Quantcast

“Rabbia e sgomento per chiusura pronto soccorso di Castello: la misura è colma”

“La misura è colma. La nuova ed ennesima chiusura da inizio pandemia del pronto soccorso di Castel San Giovanni provoca indignazione, rabbia e sgomento. La Regione ci spieghi qual è la situazione nel piacentino e in tutto il territorio regionale”. E’ il commento dei consiglieri regionali piacentini della Lega Valentina Stragliati e Matteo Rancan, capogruppo, i quali annunciano “il deposito di una richiesta ufficiale per la convocazione di una Commissione sanità straordinaria dedicata alla situazione dei pronti soccorso in tutta la Regione con il coinvolgimento dei sindaci interessati”.

“Quello di Castel San Giovanni è un caso aberrante – affermano gli esponenti del Carroccio -: da marzo 2020 è stato chiuso, riaperto per 12 ore, richiuso. Non è mai tornato alle funzioni h24 come più volte promesso dall’assessore Donini.  Noi siamo stanchi perché la Val Tidone è una vallata che ha più di 30mila abitanti e privarla di un servizio sanitario fondamentale come il pronto soccorso è qualcosa di davvero molto grave. Si sarebbe potuto garantire il servizio gestendo gli accessi in maniera adeguata e proseguire con l’attività chirurgica programmata. Tutto, invece, ci lascia pensare che la decisione non sia altro che un pretesto per dirottare il personale sanitario altrove e in altri reparti Covid. Ma a noi non sta più bene.  Esprimiamo quindi tutto il nostro dissenso rispetto a questa ennesima privazione per quanto riguarda il nosocomio castellano ma anche per quanto sta accadendo a Fiorenzuola in Val d’Arda, dove il pronto soccorso è chiuso da tempo e oggi ufficializzeremo una richiesta, già presentata verbalmente nelle ultime sedute, per la convocazione di una commissione straordinaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.