Quantcast

Telethon, grazie ai regali solidali raccolti oltre 20mila euro

Più informazioni su

I volontari del coordinamento di Piacenza ringraziano le tante persone che hanno dato supporto alla maratona di Telethon, aderendo numerosi alle varie iniziative a favore della ricerca scientifica sulle malattie genetiche, che hanno consentito, nonostante le difficoltà del periodo, di raggiungere la somma di 20.019 euro e più precisamente: Borgonovo, Castelsangiovanni, Ziano 852 € ;Cadeo 170 € ;Calendasco 520 €; Caorso 120 €; Fiorenzuola 2.785 €; Gossolengo 1.439,85 € ; Monticelli d’Ongina 739,50 € ; Piacenza 10.709,65 €; Podenzano 514 € ; Rivergaro 574 € ; Ottone 200 € ; San Polo 450 € ; San Rocco 945 €.

“Grazie a tutti coloro che hanno collaborato: ACI, ALPINI, ANOTHER WAY, AZIONE CATTOLICA, AVIS, CENTRO SPORTIVO FARNESIANA, COMUNE DI PIACENZA, CONAD, CROCE BIANCA, EDICOLE, FARMACIE, GENIO PONTIERI, MEZZI DI COMUNICAZIONE, SIAE, TABACCHERIE. Una nuova frontiera dell’innovazione nella sanità è costituita dalla terapia genica – scrive il coordinatore provinciale, Italo Bertuzzi -. Una rivoluzione copernicana per il settore della salute. In realtà alcuni importanti risultati sono già stati raggiunti. Tra questi figura la cura sperimentale contro l’anemia falciforme, la fin troppo nota malattia genetica del sangue caratterizzata dall’aspetto anomalo dei globuli rossi (appunto a forma di falce) che causa dolore acuto e danni agli organi. Il disturbo è ereditario, colpisce i globuli rossi ed è causato dalla presenza, al loro interno, di anomalie dell’emoglobina, proteina che trasporta l’ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti dell’organismo. Nelle persone malate, invece, i globuli rossi hanno una forma insolita, sono appiccicosi e rimangono intrappolati nei piccoli vasi sanguigni impedendo al sangue di arrivare in tutte le parti del corpo. La terapia genica del pioniere Professor Luigi Naldini, Direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon di Milano, promette una cura e restituisce ai globuli rossi la forma “giusta” permettendogli di scorrere facilmente nei vasi del sangue”. (nota stampa)

Chiunque può unirsi alla causa, come volontario, iscrivendosi all’indirizzo mail: volontari@telethon.it o telefonando al 349 5152019.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.