Quantcast

Torna il concerto dell’Epifania del Coro Farnesiano

“Concerto dell’Epifania” – torna il tradizionale appuntamento nella Basilica di S. Antonino con il Coro Farnesiano – Dopo un anno di assenza, a causa dalle restrizioni per la pandemia, torna nella Basilica di S. Antonino l’appuntamento con il tradizionale “Concerto dell’Epifania” con il Coro Polifonico Farnesiano.
L’ evento che avrà luogo nella Basilica del Santo Patrono giovedì 6 gennaio 2022 alle ore 16.30, oltre a voler essere un omaggio alla cittadinanza, è un’occasione di festa e soprattutto di ringraziamento per tutti coloro che collaborano per la riuscita delle attività del Coro: dal Comune di Piacenza, gli sponsor, ai genitori delle Voci Bianche.
Per aprire quindi il nuovo anno condividendo con chi ascolta la gioia, emozioni e speranze per il futuro, il Coro Farnesiano si presenta in gran completo con le sue tre formazioni: le Voci Bianche (gruppo formato da bambini e ragazzi dai 9 ai 15 anni), le Voci Giovanili (ragazze dai 15 ai 23 anni provenienti dall’esperienza delle Voci Bianche) e le Voci Miste (adulti).
Sotto la guida del Maestro Mario Pigazzini i tre cori proporranno un ricco programma ispirato al periodo natalizio dove, accanto a brani della tradizione popolare, si darà spazio a brani della tradizione colta firmati da autori di epoche diverse dal XIII sec. fino ai giorni nostri.

Apriranno il concerto Le Voci Bianche con l’esecuzione di “Nell’apparir del Sempiterno Sole” lauda spirituale natalizia a tre voci di Padre Francesco Soto seguita da “Lodate Dio” del compositore rinascimentale Giovanni Animuccia.
Sarà la volta di due canti natalizi: “Al mite lume” musicato da Camillo Moser su testo del poeta trentino Italo Varner e “Gesù Bambino” un canto composto da Pietro Yon, la cui melodia e il testo del ritornello sono derivati dal ritornello di “Adeste Fideles.

Seguiranno due melodie popolari: “Noel” (elab. di Roberto Goitre per coro a tre voci bianche) e “Les anges dans nos campagnes” (elab. di Mario Pigazzini per coro a quattro voci bianche).
Infine, le voci bianche eseguiranno “Angels’ Carol” popolare canto sacro del compositore inglese John Rutter.
Al coro delle Voci Bianche si uniranno poi le ragazze del Coro Giovanile per simboleggiare la continuità del percorso e come invito a proseguire nella meravigliosa esperienza del canto corale. I due cori eseguiranno insieme il brano “Magico Canto”, scritto dal Maestro fondatore del coro e ideatore del metodo di insegnamento musicale “Cantar Leggendo”: Roberto Goitre.
Sarà quindi la volta del Coro Giovanile che proporrà, di Felix Mendelssohn, il mottetto “Veni Domine” per coro a tre voci femminili e organo e “Puer natus” per coro a quattro voci femminili del Maestro Mario Pigazzini.
Verrà quindi lasciato spazio alla Voci Miste che presenteranno “O Magnum Misterium” del compositore Tomas Luis De Victoria uno dei principali esponenti del rinascimento musicale tedesco.
Seguiranno “Es ist ein Ros entsprungen” e “Puer natus” di Michael Paetorius, un canto natalizio della tradizione spagnola “Riu, riu, chiu “per solo, coro misto a quattro voci e tamburello di un Anonimo del XVI sec e, del compositore polacco Bartlomej Pekiel, il mottetto a quattro voci miste” Magnum nomen Domini”.
Infine, verrà eseguito il noto canto natalizio “Stille Nacht” di Franz Gruber.

A conclusione del concerto i tre cori si uniranno per eseguire insieme: Personent Hodie di un Anonimo del XIV (Arr. di John Rutter) per coro misto, tamburello e organo.
Come ogni anno il Concerto sarà anche l’occasione per salutare i coristi che per sopraggiunti limiti di età e caratteristiche vocali lasciano il Coro delle Voci Bianche e il Coro Giovanile per passare, se desiderano proseguire con l’esperienza nel coro, nelle formazioni più adulte.
Lasceranno le Voci Bianche: Anna Battilocchi, Emma Battaglia, Giulia Quagliaroli, Matilde Sampaolo ed Erika Sgorbati.
Lasceranno il Coro Giovanile: Lucia Dal Corso e Linda Villa.
Le esecuzioni vocali saranno accompagnate all’organo da Giacomo Volpe.

L’ingresso al concerto è gratuito.
Per accedere al concerto è necessario esibire il Green Pass rafforzato e indossare la mascherina Ffp2.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.