Quantcast

Tragedia in Trebbia, preghiere per ricordare Elisa, Costantino, William e Domenico

La chiesa di Calendasco è troppo piccola per contenere il dolore della comunità davanti alla scomparsa di Elisa Bricchi, vittima insieme al suo ragazzo Costantino Merli, e agli amici William Pagani e Domenico Di Canio, di un tragico incidente nella notte tra il 10 e l’11 gennaio.

Sul sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta in tanti hanno partecipato al rosario in memoria di questi quattro giovani. Tra i presenti, tanti colleghi – in divisa – di Giovanni Bricchi, il papà di Elisa, ispettore nella polizia locale dell’Unione Valnure Valchero. Non hanno mancato di far sentire la propria vicinanza anche gli amministratori dell’Unione, che hanno atteso all’esterno, insieme al sindaco di Calendasco, Filippo Zangrandi, la conclusione della cerimonia.

Nella serata del 12 gennaio si sono tenuti diversi momenti di raccoglimento per i quattro giovani scomparsi nell’incidente sul Trebbia; nella Collegiata S. Maria Assunta di Borgonovo e alla Collegiata di Castel San Giovanni si sono tenute veglie di preghiera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.