Quantcast

Vaccinazione covid bambini, Tagliaferri (FdI) “In Regione è flop, come si intende rimediare?”

Perché in Emilia-Romagna la campagna vaccinale per i bambini ha fatto flop? A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere regionale piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi) che ricorda come “le vaccinazioni dei bambini non decollano, l’Emilia-Romagna resta sotto la media nazionale e gli Open Day non sono bastati a smuovere la situazione. Ieri i dati della Fondazione Gimbe certificavano che in regione solo il 27,6% dei piccoli tra 5 e 11 anni ha avuto almeno una dose, contro una media nazionale del 29,4% e davanti all’Emilia-Romagna ci sono altre 11 regioni, questo mentre la pandemia dei bambini non si arresta e le scuole sono travolte”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’amministrazione regionale “se intenda rendicontare i cittadini emiliano-romagnoli su cosa è stato sbagliato e cosa intenda fare per recuperare il tempo perduto, dato che la vaccinazione dei bimbi si sta svolgendo nel picco della pandemia senza che gli appelli delle autorità sanitarie e delle istituzioni siano stati efficaci”.

“Nella socialdemocratica Svezia non vaccinano i bambini, ci sarà un motivo? Lungo la via Emilia invece assistiamo a un film terrificante: la Regione fa campagne vaccinali una attaccata all’altra, ma, come dimostrato dalla Fondazione Gimbe, quella sui minori è stato un flop. Noi di Fratelli d’Italia non vogliamo certo costringere i genitori a vaccinare i loro figli, ma sottolineiamo ancora una volta come in Emilia-Romagna si racconta una storia, ma poi la verità è un’altra. La Regione dice di essere prima in tutto, il modello per il mondo, ma è in fondo classifica per i vaccini ai bimbi? Perché questa differenza tra il dire e il fare? E’ forse la dimostrazione che giustamente i cittadini e ancora di più i genitori non si fidano più delle parole, parole, parole…. Ieri abbiamo chiesto spiegazioni, visto che siamo trasparenti oggi torniamo a chiedere che ci venga spiegato qualcosa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.