Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Ecipar

Manager settore automotive e ispettore delle revisioni, due nuovi corsi promossi da Ecipar

Quando la propria auto presenta dei problemi, si deve effettuare la manutenzione ordinaria o straordinaria, la prima cosa che si fa è quella di rivolgersi a un professionista:l’operatore meccatronico dell’autoriparazione.

“L’operatore meccatronico dell’autoriparazione è una figura professionale, specializzata nella manutenzione e riparazione dei veicoli, capace di individuare le cause del malfunzionamento delle componenti meccaniche, quali motore, freni, ammortizzatori ecc. e, sempre di più di quelle elettriche/elettroniche. È una figura professionale in continua evoluzione perché il settore dell’automotive è in costante evoluzione, pensiamo alle auto ibride ed elettriche” – spiega Natalia Tacchini, direttore di Ecipar Piacenza.

Natalia Tacchini

“Per svolgere questo mestiere sono necessarie conoscenze teoriche, pratiche e passione. Noi di Ecipar, ente di formazione di Cna, da sempre ci occupiamo della formazione nell’ambito dell’automotive – continua Tacchini – settore in fortissima evoluzione e dove è sempre più importante essere all’avanguardia dal punto di vista tecnico ma non solo. Sappiamo bene quanto sia importante essere sempre aggiornati riguardo alle novità e, per tale motivo, attiviamo corsi all’avanguardia di formazione tecnica e manageriale.

Il mestiere del meccatronico richiede sicuramente un lungo periodo di esperienza sul campo, ma l’esperienza pratica non è il solo compito richiesto all’interno dell’officina. “Sempre di più i titolari devono affiancare alle competenze tecniche quelle relative alla gestione del lavoro nell’officina per avere anche maggiori margini di profitto – sottolinea -. Per queste motivazioni noi di Ecipar abbiamo pensato a dei corsi di formazione utili (dalla gestione economica, finanziaria, gestione e cura del cliente, sino al marketing, la gestione dell’aftersales, sito web e gestione social) e soprattutto le conoscenze apprese saranno da subito messe in campo nel lavoro quotidiano”.

Formazione che deve essere continua, in determinate professionalità come il tecnico delle revisioni. “Per chi fosse già abilitato e avesse necessità – dice Natalia Tacchini – di mantenere l’abilitazione, a maggio è in partenza il primo corso di “Aggiornamento per ispettore tecnico delle revisioni“, organizzato sempre da Ecipar. Il corso ha la durata di 30 ore, e consentirà di avere i requisti necessari per continuare a svolgere questa professione. La formazione deve essere curata – sottolinea – deve rispondere alle normative di legge e fornire tutte le nozioni indispensabili per eseguire il proprio lavoro in sicurezza. I  corsi si svolgono sia in modalità online che presenza, i posti ancora disponibili sono limitati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.