A Castello dopo due anni torna Floravilla: ricco programma nel week end

Più informazioni su

Tutto pronto per il grande ritorno di Floravilla a Castel San Giovanni (Piacenza). Un appuntamento speciale, considerati i due anni di assenza a causa del Covid. Proprio per questo la Pro Loco ha voluto allestire un ricco programma per tutte le età.

Basta leggere questi numeri per comprendere le dimensioni di questa nona edizione: 15 vivaisti provenienti da tutta Italia che metteranno in mostra piante e fiori di ogni specie, 15 espositori alimentari (tra cui aziende della Val Tidone) che proporranno prodotti di comprovata qualità, 21 hobbisti specializzati in vari settori, dall’abbigliamento al benessere, dall’arte agli arredi da giardino. Senza contare le tante associazioni che animano il territorio e che avranno la possibilità di presentare la propria mission. Insomma, ce ne sarà davvero per tutti i gusti.

Appuntamento il 28 e 29 maggio, dunque, nel parco di Villa Braghieri: l’inaugurazione è prevista alle 11.00 di sabato mattina, ma gli stand saranno aperti al pubblico già alle 10.00. Una manifestazione pensata nei minimi dettagli, la quale non a caso può contare sul patrocinio del FAI (Fondo Ambiente Italiano), oltre ovviamente al fondamentale supporto del Comune di Castel San Giovanni e alla collaborazione di Provincia e Destinazione Emilia. Oltre ad ammirare i prodotti esposti e lasciarsi andare allo shopping, Floravilla propone anche incontri di marcato spessore culturale. Sabato alle 16, Ilaria Negri, entomologa dell’Università Cattolica di Piacenza, terrà una conferenza dal titolo “L’importanza delle api per la nostra salute e benessere”. “Abbiamo aderito, in quanto comune, all’associazione Amici delle Api, consapevoli dell’importanza che le stesse giocano all’interno dell’ecosistema locale e incontri di sensibilizzazione come questo rientrano proprio nel progetto” – spiega il sindaco Lucia Fontana.

Sempre sabato, alle 17 si parlerà di olivicoltura con l’agronomo Marco Francolini per ripetersi domenica alle 16.00, proponendo un incontro incentrato sulla cura del verde durante il quale offrirà spunti a chiunque voglia prendersi cura con efficacia delle proprie piante. Non finisce qui, l’agronomo Emanuela Torrigiani e l’architetto Stefano Orsi illustreranno il progetto di mantenimento e riqualificazione del parco di Villa Braghieri, a partire dal recente censimento delle piante secolari che impreziosiscono il giardino. Altra protagonista sarà Francesca Bonello, Forest Coach piacentina, che ci accompagnerà attraverso il cosiddetto Bagno di Bosco, un’immersione nella vegetazione per comprendere come la natura possa avere effetti benefici su noi stessi: in questo caso, per partecipare alle escursioni, è necessario prenotarsi telefonando al numero +39 3291648104.

Durante queste due ricche giornate, oltre agli appuntamenti appena citati, i partecipanti potranno prendere parte alle visite guidate all’interno di Villa Braghieri: ciceroni d’eccezione saranno gli allievi del Liceo Volta che organizzeranno tour dalle 15 alle 18 di sabato, poi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 di domenica. Sabato mattina, invece, Villa Braghieri accoglierà quindici studenti provenienti da un liceo di Monaco di Baviera, in Germania, in Val Tidone per uno scambio culturale. Sempre a Villa Braghieri, precisamente nella biblioteca, è allestita una mostra di suggestivi acquerelli firmati dall’artista Maurizio Immovilli, che ha firmato anche la locandina dell’edizione 2022.

Durante la manifestazione sarà possibile concedersi un meritato ristoro allo stand gastronomico allestito dalla Pro Loco, che per l’occasione proporrà il “panino del giardiniere”, ovvero un croccante panino rosetta accompagnato dagli eccellenti salumi del nostro territorio. Ma Floravilla è stata pensata anche per i più piccoli: un’area sarà riservata proprio ai bimbi che potranno partecipare a percorsi sensoriali e intrattenersi con speciali giocattoli di una volta. Non mancherà poi la musica, con esibizioni live e l’intrattenimento proposto da Radio Melody, oltre alla street art dei Roobe Writers, ovvero Alberto Fornaroli ed Elena Pancotti.

“Eravamo un po’ titubanti – spiega Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco – poi abbiamo deciso di organizzare questa nona edizione e devo dire che siamo molto soddisfatti per quello che siamo riusciti a fare in così poco tempo. Inoltre la location si conferma ancora una volta attrattiva: gli espositori che già conoscono Floravilla si complimentano con noi per la splendida cornice che rende il nostro evento unico nel suo genere”. “Voglio ringraziare di cuore la Pro Loco per aver riportato Floravilla – commenta il sindaco Fontana -. Un’edizione, questa, che vuole rimarcare il doveroso rispetto per l’ambiente e per la natura. Non solo mondo vegetale: come detto, particolare attenzione sarà rivolta al tema delle api e del loro ruolo cardine all’interno dell’ecosistema. Un’edizione ricca di presenze, in grado di soddisfare ogni gusto e ogni esigenza”.

Ingresso 3 euro valido per due giorni. Entrata gratuita per i ragazzi fino ai 15 anni. L’evento si terrà anche in caso di pioggia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.