Quantcast

Cosa abbiamo imparato dal Covid? Il punto in un convegno. Tra gli ospiti Locatelli e Baldanti

Più informazioni su

La comprensione del virus, il suo rapporto con il nostro sistema immunitario, l’impatto sui pazienti. Questi alcuni dei temi al centro di un importante convegno – dal titolo “Luci e ombre di una pandemia: cosa abbiamo imparato da SARS CoV2?” – i cui lavori sono proseguiti per tutta la giornata di venerdì nel Salone di Palazzo Gotico a Piacenza e che ha avuto ospiti di rilievo come il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli, il virologo piacentino Fausto Baldanti, e il microbiologo Vittorio Sambri.

“A due anni dall’inizio della pandemia di COVID-19 – evidenzia Giuliana Lo Cascio, direttore Microbiologia dell’Azienda Usl di Piacenza – abbiamo tutti compreso di avere di fronte un virus molto cangevole, trasmissibile e in grado di dare quadri, che virano dal banale raffreddore a malattia severa con esiti anche fatali. L’impatto della pandemia ha modificato completamente la vita in tutto il globo; è quindi necessario fare qualche riflessione e trarre un bilancio di quanto SARS-CoV-2 ci abbia anche fatto imparare e di quali interventi si siano messi in campo per attutire gli effetti delle ripetute ondate pandemiche sul nostro sistema sanitario”.

Convegno Covid (foto Ausl Piacenza)

Una giornata di convegno per affrontare insieme a grandi professionisti i principali temi connessi a questa nuova infezione, oltre che una riflessione su quale rete di connessioni e collaborazioni siano state costruite per arginare l’epidemia negli ospedali tra i più colpiti nella prima ondata pandemica. E proprio per confrontare l’impatto della pandemia sull’organizzazione degli ospedali e l’organizzazione sanitaria dopo l’emergenza, nel pomeriggio è stata organizzata una tavola rotonda istituzionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.