Quantcast

Gli Angeli del Bello arrivano anche a Piacenza: il 15 maggio pulizia dei Giardini Merluzzo

“Il bello è contagioso” recita uno di motti degli Angeli del Bello di Firenze, talmente contagioso che sta per arrivare anche a Piacenza, quella “terra di passo” come la descrive Leonardo da Vinci nel Codice Atlantico, dove cittadini sensibili, che hanno voglia di impegnarsi per il rispetto del decoro urbano e dell’ambiente, hanno sollecitato l’amministrazione comunale. Grazie all’interesse di quest’ultima sono stati contattati gli Angeli del Bello di Firenze, la Onlus Toscana attiva ormai da quasi 12 anni che conta oltre 3.500 iscritti solo nel capoluogo toscano, ed in sinergia è stato organizzato il I° evento per domenica prossima, 15 maggio, aperto a tutti, grandi e piccini, presso i giardini Merluzzo. Per partecipare alla mattinata è necessario prenotarsi: angelidelbellopc@gmail.com.

A partire dalle ore 10, i volontari della Fondazione e gli iscritti piacentini si cimenteranno nel consueto ‘Cammin Pulendo’, un plogging di dantesca memoria che unisce conoscenza del territorio ad azioni di micropulizia in tutta sicurezza con guanti, raccattini, sacchi per differenziare e pettorine di riconoscimento colorate. “Ci auguriamo – commenta il Presidente della Fondazione toscana – che questo primo evento sia il lancio del gruppo di Piacenza, di un bel nucleo di cittadini che curi con passione e costanza la città. E siamo felici di questo nuovo passo nella direzione del civismo che fa il nostro paese; constatare che il bello è davvero contagioso ci rende orgogliosi, soprattutto in una fase storica come quella attuale molto complicata”.

“Siamo davvero felici di questa iniziativa di volontariato urbano – le parole dell’assessore Chiara Borghini e del presidente della Fondazione toscana, Giorgio Moretti – volta a migliorare il decoro e la bellezza del territorio e a favorire la partecipazione attiva dei cittadini alla cura dei beni comuni attraverso azioni concrete. L’augurio è che questo primo evento sia il lancio del gruppo di Piacenza, di un bel nucleo di cittadini che curi con passione e costanza la città. Constatare che il bello è davvero contagioso ci rende orgogliosi, soprattutto in una fase storica complessa come quella attuale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.