Larga vittoria per l’Everest Piacenza nell’ultima trasferta di Ivrea foto

Più informazioni su

L’Everest Piacenza Rugby, torna dalla trasferta di Ivrea, l’ultima della stagione, con cinque utilissimi punti per una classifica che lascia ancora aperto il campionato, anche in previsione della partita con la capolista CUS Milano che si giocherà domenica prossima al Beltrametti.

Nonostante il rotondo punteggio finale, cinquanta saranno i punti sul tabellino, la squadra piacentina ha dovuto giocare in salita per quasi tutto il primo tempo. I biancorossi faticano infatti ad organizzarsi e non riescono a costruire un gioco di qualità nonostante si mostrino da subito superiori in mischia ordinata. Ne beneficiano i padroni di casa che al 9’ vanno in vantaggio grazie ad un calcio di punizione concesso dall’arbitro per un fuorigioco della linea difensiva biancorossa (3-0). Al 12’ si deve già registrare la prima sostituzione tra le file piacentine quando Franchi entra al posto di Roda, e viene schierato nell’insolito ruolo di terza linea.

Dopo la breve sosta alla fine del primo quarto, per permettere ai giocatori di dissetarsi, l’Ivrea allunga ancora nel punteggio. Mischia a favore dell‘Everest sui 22 difensivi, vinta con una spinta poderosa ma l’arbitro ravvede però un fallo e fischia un calcio di punizione a favore dei padroni di casa; questi giocano il pallone in velocità e si proiettano facilmente in meta sorprendendo la difesa biancorossa. Fallisce la trasformazione (8-0). Bisogna arrivare al 34’ per vedere l’Everest in attacco: serie di rolling maul e i piacentini entrano in area di meta, ma non riescono a portare a terra l’ovale. Il Piacenza insiste, domina in mischia ordinata e l’Ivrea si deve rifugiare in continui falli professionali non rilevati dall’arbitro. Al 38’ finalmente la prima meta biancorossa con Castagnoli che finalizza una bella trasmissione della linea d’attacco (8-5). La seconda meta arriva subito dopo: trequarti in attacco con Nosotti, che viene fermato da un placcaggio alto. Il conseguente calcio di punizione viene giocato in rimessa laterale; touche vinta, con gli avanti impegnati in una vincente rolling maul con Rapone proiettato oltre la linea di meta. Trasforma Trabacchi, ed il primo tempo si chiude con l’Everest finalmente in vantaggio (8-12).

Festival di mete nel secondo tempo: alla fine se ne conteranno sette, sei di marca piacentina, una degli eporediesi. L’Everest finalmente gioca un rugby efficace e che piace. Gli avanti macinano gioco, conquistano palloni su palloni ed i trequarti sempre ben lanciati ad attaccare la linea difensiva dell’Ivrea. Di ottima fattura anche la meta realizzata dall’Ivrea che al 78’ sorprende i biancorossi con un attacco partito da centrocampo, si incunea tra le maglie difensive del Piacenza e depone l’ovale in mezzo ai pali tra gli applausi degli spettatori. Bella prova di carattere dei nostri giocatori, che a punteggio ormai acquisito chiudono la gara in attacco realizzando due mete in rapida successione, per il punteggio finale di 15 a 50.

IVREA-EVEREST PIACENZA 15-50

EVEREST PIACENZA: Mas, Nosotti (34’ Bertorello), Sanchez, Castagnoli (14’st Crotti), Viani A.
(20’st Bacciocchi), Trabacchi, Negrello, Bonatti, Roda (12’ Franchi), Bilal, Ben Khaled (24’st Codazzi), Casali A. (35’st Consolini), Rapone, Baccalini, Alberti. All: Grangetto

Marcatori: 9’cp Pavan (3-0); 24’ mt Marchi (8-0); 38’ mt Castagnoli (8-5); 40’ mt Rapone
tr Trabacchi (8-12); secondo tempo: 4’ mt Castagnoli tr Trabacchi (8-19); 11’ mt Franchi
tr Trabacchi (8-26); 30’ mt Bacciocchi (8-31); 34’ mt Sanchez tr Trabacchi (8-38); 36’ mt Valsecchi
tr Pavan (15-38); 38’ mt Sanchez tr Trabacchi (15-45); 40’ mt Codazzi (15-50)

PROSSIMO TURNO: domenica 22 maggio Everest Piacenza-Cus Milano.
Foto: Monica Dallavalle
La partita è stata seguita con aggiornamenti flash dai microfoni di Stadio Sound.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.