“Pnrr e svolta ambientale: con Alternativa per Piacenza cittadini in prima linea”

Nota stampa Alternativa per Piacenza

“Parlare di Pnrr significa parlare di futuro, nostro e soprattutto delle nuove generazioni: è una grande opportunità che dobbiamo essere in grado di sfruttare”. Il candidato sindaco di Alternativa per Piacenza Stefano Cugini ha introdotto l’incontro organizzato dalla coalizione “Cercando Itaca a Piacenza” dedicato proprio al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il prof. Dino Rinoldi, docente di diritto internazionale all’università Cattolica, ha introdotto il tema nei caratteri generali “lo scopo è favorire un coordinamento economico dei 27 stati membri dell’Unione Europea”. Tanti i rami d’intervento previsti dal piano per il rilancio post pandemia Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura. Ma anche istruzione, ricerca, mobilità sostenibile e transizione ecologica. E quindi inclusione, coesione e salute. Laura Chiappa, candidata di ApP, da anni impegnata con Legambiente, si è concentrata proprio sul processo di transizione ecologica che prevede il piano: “ci sono moltissimi progetti – ha detto – che potrebbero cambiare radicalmente l’aspetto ambientale della città, vogliamo sperare che i comuni sappiano raccogliere questo invito e fare progetti veramente a favore della comunità”.

I progetti presentati dalla nostra provincia sono 335, rispetto ai fondi nazionali si stima che la cifra riservata al nostro territorio sia di 240 milioni di euro. Tanti soldi davvero, che arriveranno laddove i comuni riusciranno ad intercettare i bandi e realizzare le progettualità; “è ben presente a tutti il rischio che nell’economia legale si infiltrino condotte criminali – ha detto Fabrizio Statello fondatore dell’associazione 100X100 in Movimento – occorre che le amministrazioni prestino attenzione a chi si rivolgono, soprattutto se privati”.

“Il Pnrr è un evento molto importante per i cittadini perché può migliorare la città in cui vivono – ha detto la professoressa Nicoletta Parisi, già membro di ANAC, candidata di ApP – è anche un progetto che li interessa in prima persona; il candidato sindaco Cugini si è impegnato ad operare misure di trasparenza che mettano nelle condizioni i cittadini di conoscere come il Pnrr viene messo a terra, con quali azioni, con quali finanziamenti, cosicchè essi possano conoscere le prospettive del proprio futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.