Quantcast

“Tre furti in otto anni, dormo nel mio negozio per prevenirne altri”

Ha deciso di presidiare anche di notte il suo negozio per tutelarsi da possibili furti. Fabio Formichelli, titolare del negozio FormiBike di Piacenza che gestisce con la figlia Arianna, è fortemente preoccupato, uno stato di apprensione accresciuto in queste ore. “Dopo la spaccata avvenuta questa notte (martedì 10 maggio, ndr) ai danni di un negozio di biciclette del centro a Castelsangiovanni, mi sono allarmato parecchio – spiega Formichelli – Nel mio negozio ci sono biciclette ed accessori di valore. Temo che i dispositivi di allarme presenti non scoraggino i malviventi dal poter mettere in atto un furto”.

negozio biciclette Formichelli

Uno stato di tensione, quello di Fabio e Arianna Formichelli, che trova fondamento nei già tre furti subiti in poco più di 8 anni di attività del negozio di Via Don Minzoni. “Nonostante il lavoro incessante delle forze di polizia sono molto preoccupato e pertanto ho deciso di dormire nel mio negozio. Infatti, solamente una volta le forze dell’ordine sono riuscite a restituirmi la refurtiva, ma ho dovuto a malincuore constatare che i ladri avevano notevolmente danneggiato quanto indebitamente mi era stato sottratto”.

“Mi deprime il pensiero che mio padre da oggi rimarrà a dormire nel negozio per piantonare i beni, frutto di tanti sacrifici – aggiunge Arianna Formichelli – anche in virtù del fatto che le polizze assicurative che abbiamo in essere, in caso di furto, ci vanno a risarcire solo piccola parte del valore. A questo bisogna poi aggiungere i danni procurati alle vetrine e al negozio stesso. Indipendentemente da tutto questo, ritengo da privata cittadina che nel nostro ordinamento manchino pene adeguate e le corrette tutele che dovrebbero spettare alle forze dell’ordine, senza parlare dei tempi biblici della giustizia”.

negozio biciclette Formichelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.