Da San Diego a Piacenza: l’estate biancorossa di Lorenzo, giovane promessa del baseball

Più informazioni su

Il sogno di ogni ragazzino italiano che gioca a baseball è quello, un giorno, di calpestare la terra rossa di un diamante americano. Ma c’è chi invece si è trovato a compiere il tragitto inverso, trovandosi a vestire la casacca del Piacenza nella squadra giovanile Under 12.

E’ successo a Lorenzo Pirtle, 9 anni, californiano di San Diego ma con radici italiane ben salde. Può succedere quando hai una mamma di Rivergaro, trapiantata negli States ma a cui piace trascorrere qualche mese estivo dalle nostre parti. In gioventù esperienze pallavolistiche nel River fino alla B1, poi beach-volley una volta sbarcata negli USA con prestigiose presenze nel World Tour ma rigorosamente con l’azzurro indosso. E, infine, la scintilla della passione per il baseball, il matrimonio con un americano e Lorenzo che, inevitabilmente, non poteva non tuffarsi nello sport preferito dagli yankees. Se poi, quasi casualmente, scoprì che il figlio di un amico di gioventù di mamma gioca a baseball in città, ci vuol poco a ritrovarsi in campo a Parma in Crocetta-Piacenza di una decina di giorni fa.

Un esordio col botto, contrassegnato da un fuoricampo, un triplo e due singoli con mamma Manuela che fino all’ultimo ha sperato nel clamoroso “cycle” per completare il quale è mancata solo la valida da due basi. Le prestazioni di Lorenzo hanno galvanizzato tutto il gruppo, anche se la regular season volge al termine. La voglia è comunque quella di non fermarsi e disputare qualche torneo estivo. In fondo negli Usa anche a livello giovanile l’attività è intensa e con un clima come quello californiano non ci si ferma mai. Ai compagni di Piacenza la promessa di tornare perchè appena possibile non si rinuncia ad un volo in Italia e perchè adesso Lorenzo, sotto alla casacca dei Padres di San Diego, non dimenticherà di indossare idealmente anche quella biancorossa del Piacenza mettendola magari in bella mostra sugli spalti del Pecto Park in occasione di una delle frequenti presenze della famiglia Pirtle al completo alle partite dei Padres di MLB.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.