“In due mesi diventati il primo partito di Piacenza: ora opposizione costruttiva”

“Il volere dei cittadini va rispettato…e compreso”. E’ il commento della Lista Civica Barbieri – Trespidi con Liberi, a sostegno di Patrizia Barbieri, all’indomani del secondo turno elettorale che ha sancito la vittoria di Katia Tarasconi.

“Il dato principale che emerge dallo spoglio di ieri – scrivono in una nota , è che la maggioranza dei cittadini nutre una profonda disaffezione verso l’amministrazione pubblica. Il nuovo sindaco è stato scelto solo dal 20% degli aventi diritto al voto. Questo è il vero dato che deve far riflettere non solo il centro destra, sicuramente uscito frastornato da questa tornata elettorale, ma tutti gli schieramenti politici. Noi come Lista Civica Barbieri – Trespidi con Liberi siamo sicuri di aver fatto il massimo. Siamo “nati” due mesi fa, fino ad arrivare ad essere il primo partito di Piacenza. Questo perchè abbiamo portato concretezza, progettualità, specifiche competenze che gli elettori ci hanno riconosciuto.

“Da qui ripartiamo, dal tanto di buono che è stato fatto, sicuri che nei prossimi 5 anni faremo un’opposizione costruttiva con unico obiettivo: fare il bene di Piacenza e dei Piacentini. Onore a Patrizia Barbieri, che è riuscita ad amministrare egregiamente la città in uno dei periodi più drammatici che ci siano mai stati. E in bocca al lupo a Katia Tarasconi, all’amministrazione che verrà e al nuovo consiglio comunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.