Parco Lucca “Amministrazione attenta all’impianto originario dell’area”

“L’attenzione della nostra Amministrazione Comunale, nell’ambito dei numerosi interventi realizzati all’interno del parco Lucca, è stata e sarà diretta all’attenzione per l’impianto originario dell’area, purtroppo modificata negli anni dall’azione di piante ed arbusti infestanti che hanno favorito l’emergere di una condizione di grave abbandono ed elevata incuria all’interno del parco”.

È la riflessione del Sindaco di Fiorenzuola d’Arda, Romeo Gandolfi, sul tema della riqualificazione del parco Lucca, il giardino pubblico più grande della città, parco notevolmente frequentato dalla popolazione fiorenzuolana: presso lo stesso parco si è svolta nei giorni scorsi una lezione a cura dell’esperto Giovanni Morelli, iscritto dal 1994 all’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Ferrara, e in grado di vantare una notevole esperienza nei campi della progettazione, gestione e valorizzazione del verde pubblico, così come nella riqualificazione del verde storico; nella gestione e manutenzione di alberi monumentali, e più in generale del verde di pregio. Durante l’incontro, Morelli ha auspicato la realizzazione di un intervento di riqualificazione in grado di garantire il mantenimento dell’immagine originaria dello storico parco, fisionomia a suo parere “poco mantenuta” nel corso degli anni.

LE PAROLE DEL SINDACO – “L’azione dell’Amministrazione Comunale nel parco Lucca, sin dal mio insediamento a Sindaco nel 2016 – ha osservato Gandolfi – si è sempre svolta su una duplice linea. Da una parte, quella di garantire la funzione di “polmone verde” dello storico parco, valorizzandone il ricco patrimonio arboreo caratterizzato da esemplari di pregio: proprio per salvaguardare questa importante ricchezza a disposizione dell’intera comunità di Fiorenzuola d’Arda, abbiamo svolto negli anni una consistente opera di pulizia dagli arbusti e piante infestanti, come tassi e acacie, la cui azione era inevitabilmente destinata a “soffocare” le essenze inserite nell’impianto originario del parco. Parallelamente, abbiamo sempre ritenuto fondamentale, sotto l’aspetto sociale, cercare di rendere gli spazi del parco maggiormente fruibili ed accessibili al pubblico, mediante azioni in grado di favorire l’integrazione sociale ed intergenerazionale tra i cittadini, ma anche sviluppando maggiori controlli finalizzati a limitare le situazioni di degrado”.

Due linee che si intrecciano in un unico obiettivo, la riqualificazione del parco Lucca, che “l’Amministrazione – ha proseguito il Sindaco – intende raggiungere attraverso nostri studi e progetti, ma anche guardando alle significative parole dell’esperto Giovanni Morelli, di cui cercheremo di accogliere i consigli, nell’ottica di restituire la giusta dignità a questo luogo storico per la città di Fiorenzuola”.

IL “POLMONE VERDE” DI FIORENZUOLA D’ARDA – Il parco Lucca venne realizzato nella seconda metà dell’Ottocento da Salvatore Lucca, allora Sindaco di Fiorenzuola, secondo uno stile all’inglese, di interpretazione “romantica”: al suo interno – come evidenziato dallo stesso Morelli – sono ancora ben visibili il disegno e le caratteristiche architettoniche e vegetali figlie dell’epoca di realizzazione del parco. Sono cinquanta le specie vegetali, tra alberature ed arbusti, insediate nel parco e catalogate: è rilevante, in particolare, la forte presenza di specie esotiche, soprattutto con esemplari di grandi dimensioni e posti lungo visuali privilegiate, come tipico dei parchi paesistici dell’epoca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.