Colpo in posto quattro per la Conad Alsenese, arriva Hetta Vairani

Più informazioni su

Colpo in posto quattro per la Conad Alsenese, formazione piacentina che parteciperà al campionato di serie B2 femminile. Il sodalizio del presidente Stiliano Faroldi dà il benvenuto alla schiacciatrice Hetta Vairani, proveniente dall’Enercom Fimi Crema dove ha centrato la salvezza in B1 femminile nel girone B.

Nata il 12 giugno 2002 a Crema, Vairani è originaria di Romanengo (Cremona) ed è cresciuta nel Volley 2.0, sodalizio cremasco che l’ha vista protagonista due stagioni fa nella promozione dalla B2 alla B1. Alta un metro e 80 centimetri, Hetta ha centrato anche diversi successi giovanili territoriali (ambito Cremona-Lodi), tra cui spicca anche il premio di mvp della finale under 18 della stagione 2018/2019 vinta al PalaRadi di Cremona.

“E’ una ragazza – commenta il presidente Stiliano Faroldi – che ha già disputato la categoria due anni fa vincendola e ha maturato ulteriore esperienza l’anno scorso in B1. Ha buone qualità e sicuramente può crescere ancora; penso abbia tutte le carte in regola per aiutarci a disputare un campionato ambizioso”. Un profilo, quello di Hetta Vairani, ben conosciuto dal nuovo tecnico della Conad Alsenese Federico Bonini. “E’ un’atleta – commenta l’allenatore cremonese -che viene dal percorso a Crema, dove si sa lavorano bene sulla parte tecnica, inoltre ho visto la sua crescita in questi anni anche nelle giovanili. E’ una ragazza dalle grandi doti fisiche e altrettanta futuribilità; insieme alla sua giovane età, è uno dei profili interessanti che abbiamo deciso di inserire nel progetto anche per guardare avanti”.

Per la schiacciatrice di Romanengo, sarà il primo anno senza la casacca del Volley 2.0. “Ho pensato che a vent’anni – le sue parole – fosse arrivato il momento di vivere una nuova esperienza, anche con una scelta per certi versi più difficile vivendo per la prima volta fuori casa. Alseno l’ho conosciuta grazie alla mia ex compagna di squadra di due anni fa Sofia Cornelli (lo scorso anno alla Conad in B1, ndc) che me ne ha parlato bene. Inoltre, mi fido di coach Bonini, che è un buon allenatore. Come caratteristiche, sono una schiacciatrice più votata all’attacco rispetto alla ricezione e tra i miei fondamentali preferiti c’è il muro. Il mio obiettivo è crescere e giocare il più possibile; la scorsa stagione in B1 mi ha dato maggiore convinzione nei miei mezzi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.