Serate blues a Castell’Arquato e Cortemaggiore con “Dal Mississippi al Po”

Pubblico di appassionati in delirio venerdì 1 luglio per la Semifinale Nord Ovest di Italian Blues Challenge presso il Parco delle Driadi a Castell’Arquato.

Una piazza affollata ha potuto applaudire e conoscere quattro band che si sono sfidate per la prima volta nel nostro territorio per accedere alle semifinali dell’“Italian Blues Challenge 2022”, la manifestazione più importante italiana dedicata al mondo blues e che dà diritto di approdare alle finali europee dell’European Blues Challenge, giunta alla sua deciamo edizione. La serata, organizzata da Fedro Cooperativa nell’ambito della XVIII edizione del Festival Dal Mississippi al Po, ha visto sfidarsi quattro gruppi musicali: DataZero, Blues Around, Big Man James e The Crowsroads che hanno suonato ciascuno per 30’ proponendo brani inediti e non, del repertorio blues.

La giuria che ha selezionato i vincitori composta da Camillo Giacoboni (Organizzazione Fedro Cooperativa), Franco D’Aniello (Fondatore e flautista dei MCR), Seba Pezzani (Direttore artistico Festival Dal Mississippi al Po) ha incoronato all’unanimità i The Crowsroads. La finalissima, prevista per ottobre a Potenza, vedrà partecipare le migliori quattro band o solo/duo, con l’obiettivo di creare un evento sempre più importante, direttamente collegato all’attività svolta dalla European Blues Union. Contestualmente è stato assegnato il premio Italian Blues Challenge Young ai DataZero, band giovanile che si è posta in evidenza durante la serata. Il premio del valore di 500€ è stato istituito dal Festival Dal Mississippi al Po.

Gnola band

Giuseppe Bersani Sindaco di Castell’Arquato: “ E’ per me un vero piacere ospitare questa prima edizione dell’Italian Blues Challenge e ringrazio Fedro Cooperativa, la Fondazione di Piacenza e Vigevano per aver organizzato questa iniziativa. Sono certo che sarà l’inizio di nuovi appuntamenti nel nostro borgo perché abbiamo toccato con mano la grande professionalità e l’interesse di molti appassionati. Ci auguriamo che in futuro possano sorgere nuove collaborazioni”.

Sabato 2 luglio piazza viva anche a Cortemaggiore per i Gnola Band, che hanno allietato la serata con brani classici del blues. Grazie al talento del fondatore del gruppo, Maurizio Gnola Glielmo, all’eleganza esecutiva di Paolo Legramandi al basso, Roger Mugnaini alle tastiere e Cesarone Nolli alla batteria e chitarre, la band ha proposto al numeroso pubblico presente interessanti composizioni originali alternate al repertorio classico blues. Grande successo per questa nuova tappa del Festival con un pubblico attento e appassionato che ha ringraziato con applausi scroscianti la band che si è intrattenuta fino a tardi per i firmacopie sui dischi acquistati durante il concerto.

Luca Tacchini, Assessore Cultura Cortemaggiore: “Siamo onorati come amministrazione di ospitare per la prima volta questa tappa dello storico Festival Dal Mississippi al Po. Crediamo molto nella cultura e nel valore della buona musica. Siamo certi che il prossimo anno, insieme a Fedro Cooperativa, porteremo grandi interpreti del blues qui a Cortemaggiore”.

Davide Rossi, Presidente Fedro Cooperativa: “Siamo davvero felici di poter diffondere l’amore per il blues nel nostro territorio. Abbiamo pensato di dedicare un premio ai più giovani per aiutarli nella crescita artistica e incentivarli nella promozione di questo genere musicale. La risposta del pubblico è stata davvero calorosa e speriamo che questa prima edizione possa essere l’inizio di una nuova e lunga collaborazione con Italian Blues Challenge. Con le due amministrazioni – Castell’Arquato e Cortemaggiore- stiamo già lavorando per il prossimo anno con degli eventi sempre pi importanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.