Alla Conad Alsenese la diagonale Mercedes Pieroni-Noemi Chini

Amiche e compagne di squadra, nella scorsa stagione hanno festeggiato insieme il salto alla B2 alla B1 e ora – sempre insieme – sono pronte alla nuova avventura pallavolistica, “sbarcando” in terra piacentina. La Pallavolo Alsenese del presidente Stiliano Faroldi dà il benvenuto alla palleggiatrice Mercedes Pieroni (classe 1994) e all’opposto Noemi Chini (classe 1995), protagoniste nella scorsa stagione del salto di categoria con la maglia della Matec Volley Spezia.

MERCEDES PIERONI – Nata il primo agosto 1994 a Quilmes (Argentina) da genitori argentini ma con bisnonni italiani, Mercedes è in Italia dall’età di 8 anni e si è avvicinata alla pallavolo a Romagnano Sesia, prima di una crescita che l’ha vista difendere i colori di diverse squadre nel Nord Italia: in primis, la maturazione alla Scuola del Volley Varese con Eraldo Bonavita e Annalisa Zanellati, poi Red Volley Villata, Rovereto, Pisogne, il ritorno a Romagnano, l’esperienza in terra genovese con l’Olympia e l’avventura alla Matec, festeggiando la scorsa promozione in B1. Ora la prima esperienza in terra emiliana. “Mariano Guarnieri (consulente tecnico della Pallavolo Alsenese, ndc) – spiega la Pieroni – si è interessato e mi è stato proposto un bel progetto. Non nego che la presenza in squadra di Noemi è stata molto importante nella mia scelta: nella scorsa stagione abbiamo vissuto nella stessa casa, ci siamo trovate bene fin da subito e anche in campo abbiamo le stesse idee: ci piace lavorare molto in palestra. Come palleggiatrice, mi piace giocare una palla spinta se ci sono le condizioni per farlo”.

NOEMI CHINI – Nata il 14 gennaio 1995 a Pisa (anche sua città di origine), Noemi ha militato a Casciavola, San Miniato e Pontedera prima dell’esperienza vincente alla Matec La Spezia, giocando complessivamente tra C, B2 e B1. “Confermo anch’io – le sue parole – che mi fa molto piacere ritrovare Mercedes Pieroni anche ad Alseno. Inoltre, mi è piaciuto molto il progetto ambizioso della Pallavolo Alsenese. Ad eccezione della scorsa stagione, è la prima volta che esco dalla mia regione per un’avventura pallavolistica e sarà tutto nuovo per me. Desideravo stimoli questo tipo; a mio avviso, la B2 è un campionato dove chi fa gruppo, sbaglia meno e sa come stare in campo può fare la differenza a prescindere dalle doti fisiche, che indubbiamente aiutano”.

IL PARERE DI COACH BONINI – “Sono due ragazze – le parole di coach Federico Bonini – di valore certificato per la categoria, avendo sempre disputato la B2 di alta classifica o anche la B1. Hanno vinto insieme nella scorsa stagione, hanno un’intesa consolidata e questo è un punto di forza per noi. Sono ragazze ancora giovani, ma già con anni di esperienza e anche questo può aiutare. Mercedes è una palleggiatrice di cui ne ho sempre sentito parlare bene; Noemi è un’opposta dal braccio pesante in un ruolo dove abbiamo anche un talento come Chiara Sesenna”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.