Legalità, la Finanza col cane antidroga Helly incontrano i giovani a Rio Torto

Nei giorni scorsi, una delegazione delle Fiamme Gialle di Piacenza ha incontrato – in quello che ormai è diventato un appuntamento che si ripete da diversi anni – i giovani frequentatori del centro estivo “Club dei piccoli Rio Torto”, per parlare di educazione alla legalità, dei pericoli circa l’uso improprio dei social networks e dei rischi legati all’assunzione di sostanze stupefacenti.

Nell’occasione i finanzieri hanno inizialmente sottolineato, ai presenti, quali siano i rischi – troppo spesso sottovalutati – legati all’uso non consapevole dei social e alle trappole che nasconde il “web”, mettendo in guardia i ragazzi dai pericoli che si possono correre nel diffondere in rete dati sensibili. Durante l’incontro, al quale hanno partecipato anche numerosi genitori ed educatori, i finanzieri, stimolati dalle tante domande poste dai ragazzi, hanno poi spiegato le innumerevoli conseguenze negative che l’assunzione di sostanze stupefacenti può provocare e quali siano le sanzioni previste dal nostro ordinamento giuridico cui vanno incontro sia gli assuntori sia gli spacciatori. Grande successo ha riscosso, in chiusura, la simulazione di ricerca di sostanze stupefacenti, in contesti operativi, operata dal cane antidroga Helly, un pastore tedesco di cinque anni in servizio a Piacenza. Con l’occasione l’istruttore cinofilo ha descritto le modalità di addestramento dei finanzieri a quattro zampe. Un modo che ha permesso ai ragazzi di prendere confidenza su quelli che sono i reali servizi operativi che contraddistinguono il quotidiano lavoro delle Fiamme Gialle.

Al temine dell’incontro, i responsabili del club dei piccoli di Rio Torto hanno voluto ringraziare i finanzieri auspicando un rinnovato appuntamento anche per il prossimo anno. L’incontro rientra in un più ampio programma di iniziative di promozione per far maturare la consapevolezza del valore della legalità e fornire, così, ai giovani una maggiore consapevolezza sul delicato ruolo rivestito dalla Guardia di Finanza a protezione dell’economia sana del paese. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.