Murelli (Lega) “Aumentare stipendi e pensioni, sì a flat tax e a taglio cuneo fiscale”

Più informazioni su

“Proteggere cittadini, famiglie e imprese dall’aumento vertiginoso dei prezzi è la priorità assoluta della Lega. La nostra ricetta è quella di aumentare stipendi e pensioni, con particolare riguardo per quelle minime, e di procedere a una riforma delle imposte basata su un meccanismo di flat tax e di taglio del cuneo fiscale, che riduca la pressione fiscale e permetta a imprese e cittadini di lavorare di più e meglio”.  Lo dichiara la deputata piacentina della Lega Elena Murelli.

“Occorre intervenire sulla legge Fornero, sul modello di Quota 41, per permettere così a lavoratrici e lavoratori – spiega l’esponente leghista – di accedere a una pensione che ci sembra sacrosanta dopo il versamento di 41 anni di contributi. Infine, la tutela del potere di acquisto dei lavoratori deve passare anche dall’introduzione di forti incentivi per la diffusione del welfare aziendale, strumento che, come ho avuto modo di sottolineare e per tutta la precedente legislatura, permette ai datori di lavoro di aumentare lo stipendio dei propri lavoratori senza un aggravio in termini di imposte e, allo stesso tempo, non va ad aumentare il risparmio ma incrementa i consumi, con beneficio per l’intera economia”.

“Diverso – sottolinea infine Murelli – è il potere di acquisto delle pensioni che con il meccanismo di adeguamento si sono sempre più impoverite. Questo sistema va rivisto adottando l’indice dei prezzi al consumo armonizzato per i Paesi Europei e colmando lo svantaggio di tassazione. Si deve porre più attenzione ai più fragili in questo periodo di rincari e di invecchiamento della popolazione, riservando loro maggiore attenzione e servizi per il loro benessere sociale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.