Pullman troppo pieni in provincia “Mezzi in più per gli studenti”

Bus stipati lungo alcune linee del trasporto pubblico della provincia, e il risultato è che diversi studenti sono costretti ad attendere il convoglio successivo, arrivando in classe in ritardo. Il tema è stato sollevato dal sindaco di Rottofreno Paola Galvani che ha raccolto alcune segnalazioni e chiesto a Tempi Agenzia di intervenire.

Con un post sulla pagina Facebook, Galvani ha spiegato i problemi insorti nei primi giorni dopo l’apertura delle scuole: “Abbiamo riscontrato delle problematiche relative al trasporto pubblico in direzione Piacenza, alcuni nostri studenti non hanno avuto la possibilità di poter salire sui pullman perché già pieni con conseguente ingresso tardivo alle lezioni o addirittura dovendo farsi portare dai famigliari”. Sempre il sindaco aggiunge: “Dopo aver segnalato la situazione a Tempi Agenzia, da domani (oggi 22 settembre) avremo un mezzo aggiuntivo che partirà da Agazzano, con passaggio sulla via Emilia a San Nicolò e un secondo mezzo nei prossimi giorni. Teniamo monitorato il servizio”.

Ma le segnalazioni di pullman troppo pieni e di studenti che arrivano in ritardo alle lezioni sono proseguite anche nei commenti al post del sindaco. La direttrice critica è quella che dalla Val Tidone collega la città e diversi genitori lamentano disagi e ritardi a causa di convogli insufficienti. Altre segnalazioni sempre veicolate dai social riguardano la linea Gossolengo-Gragnano, con alcuni studenti che non sono riusciti a salire sul convoglio di ritorno dalla scuola. Anche in questo caso è stato sollecitato l’intervento di Tempi Agenzia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.