Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
08 dicembre 2017
Sconfitta di misura a Udine per l'Assigeco (54-53)
08 dicembre 2017
a Udine
L’Assigeco Piacenza esce sconfitta di misura dal Carnera di Udine nel recupero della nona giornata di Serie A2 Old Wild West contro l’Apu Gsa Udine.

Una partita dove, nonostante le difficoltà offensive di entrambe le squadre, i ragazzi di coach Zanchi erano riusciti a stare davanti nel punteggio nei primi tre quarti per poi crollare solo nel finale cedendo ai friulani di una sola lunghezza 54-53.
 
LA CRONACA
- Partita fin da subito non bellissima dal punto di tecnico e balistico. Udine fatica tremendamente a trovare la via del canestro, l’Assigeco ne approfitta per chiudere la prima frazione in vantaggio 7-16 grazie anche agli 8 punti di Arledge.

Le difficoltà al tiro dei friulani proseguono anche nel secondo quarto, come testimoniato dallo 0/11 al tiro da tre punti nei primi 20 minuti di gioco. Anche il gioco offensivo di Piacenza non brilla ma, nonostante i soli 9 punti segnati nella frazione, gli uomini di coach Zanchi riescono ad andare all’intervallo lungo ancora in vantaggio sul 19-25.

Il buon impatto di Fontecchio (5 punti) uscendo dalla panchina è fondamentale per gli ospiti per resistere ai tentativi di rientro in partita della GSA.

Il primo vantaggio di Udine arriva in apertura di ultimo quarto con un canestro da sotto di Diop per il 39-38. Il risveglio di Veideman e Dykes portano nuova linfa all’attacco dei padroni di casa che a metà del terzo quarto volano sul +6 (51-45).

La risposta biancorossoblu passa per le mani di Guyton che con 5 punti consecutivi (11 nella seconda metà di gara) riporta l’Assigeco a -1 quando mancano poco più di due minuti alla sirena finale. Il pareggio a quota 53 arriva pochi secondi dopo, grazie alla tripla di Formenti, colpevolmente dimenticato dalla difesa bianconera.

Negli ultimi secondi è decisivo l’1/2 ai liberi di Diop e il successivo errore sull’ultimo tiro di Arledge che si spegne sul secondo ferro.

MOMENTO CHIAVE – In una partita dal punteggio bassissimo non poteva che essere decisivo un tiro libero nel finale. Sull’ultima azione l’Assigeco è riuscita comunque a costruire un buon tiro per Arledge che però non è riuscito a concretizzare.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Il miglior marcatore biancorossoblu è stato Carlton Guyton con i suoi 15 punti. Doppia cifra anche per Jon Arledge: 11 punti (8 nel primo quarto) e 4 rimbalzi per l’ex Latina. 6 punti, 4 rimbalzi e 6 assist per Matteo Formenti, il migliore dei suoi per valutazione complessiva (12).

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’Assigeco tira con percentuali migliori di Udine da tre punti (33% contro l’11% dei friulani) ma peggio da due (36% contro 53%). Perfetta parità a rimbalzo (38) mentre sono ben 5 le palla perse in più dai biancorossoblu (9 contro 14) rispetto ai padroni di casa.

PROSSIMO AVVERSARIO – Andrea Costa Imola, il 10 dicembre, alle ore 18 al PalaRuggi di Imola.
 
APU GSA UDINE – ASSIGECO PIACENZA  54-53
(7-16, 12-9, 18-13, 17-15)

 
Udine: Veideman 7, Raspino 8, Mortellaro 4, Diop 8, Dykes 17, Chiti , Nobile, Ferrari ne, Pellegrino 8, Cautiero ne, Benevelli 2. All: Lardo.
Piacenza: Formenti 6, Sanguinetti 5, Infante 9, Arledge 11, Guyton 15, Oxilia 2, Diouf ne, Seye ne, Livelli ne, Costa ne, Reati. All: Zanchi.

Tommaso Oxilia convocato al mini-raduno dell'Italbasket a Cremona - Grande soddisfazione in casa Assigeco Piacenza per la convocazione nell’Italbasket di Tommaso Oxilia, che sarà impegnata in un mini-raduno a Cremona l’11 e il 12 dicembre. Dopo la trafila nelle varie selezioni giovanili azzurre arriva così anche questa prima convocazione nella Nazionale maggiore, guidata da Meo Sacchetti, per la giovane ala biancorossoblu che in questo campionato di Serie A2 Old Wild West sta viaggiando ad una media di 4,7  punti e 3,9 rimbalzi a partita.
 
Di questa Nazionale “sperimentale” 14 giocatori su 15 convocati militano in Società di Serie A2 e sono tutti di età compresa tra i 19 e i 24 anni.
 
Al Pala Radi di Cremona gli Azzurri sosterranno due allenamenti (lunedì pomeriggio e martedì mattina) e chiuderanno il mini raduno con uno scrimmage contro la Vanoli, squadra allenata proprio dal CT Meo Sacchetti. Non parteciperà al raduno coach Lele Molin, impegnato con Trento in Eurocup.
 
I prossimi impegni ufficiali per la Nazionale saranno a febbraio 2018. Nella seconda finestra di qualificazione al Mondiale 2019 gli Azzurri ospiteranno i Paesi Bassi il 23 febbraio e faranno visita alla Romania il 26 febbraio.

I convocati -Tommaso Baldasso (1998, 191, P/G, Virtus Roma), Riccardo Bolpin (1997, 196, P/G, Umana Reyer Venezia). Lorenzo Bucarelli (1998,196, G, Pasta Cellino Cagliari)
 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: