Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
21 marzo 2015
Sbocciano le Giornate Fai di Primavera. Le iniziative a Piacenza
21 marzo 2015
Il "duomo" del Berzolla
Il "duomo" del Berzolla
Il "duomo" del Berzolla
Cultura e ambiente - Meraviglie nascoste aprono le porte a tutti sabato 21 e domenica 22 marzo per le Giornate Fai di Primavera in Emilia-Romagna, appuntamento dedicato alla scoperta e valorizzazione del patrimonio artistico e monumentale. In regione 34 beni visitabili in 22 località con 2000 studenti dei licei a fare da ciceroni. 

L’Emilia-Romagna, come il resto d’Italia, stanno per subire un’invasione pacifica e gioiosa, ricca di significati e di emozioni: sabato 21 e domenica 22 marzo va in scena sul palcoscenico più bello del mondo il grande spettacolo delle Giornate Fai di Primavera, giunte quest’anno alla 23ª edizione.

È il più grande evento di piazza dedicato ai beni culturali, un appuntamento che da anni dimostra la voglia di partecipazione e l’orgoglio di appartenere a una collettività che ama i luoghi in cui vive. Una “giornata ideale”, il giorno perfetto per abbracciare l’Italia nel modo migliore, con gli occhi e con il cuore, in un’atmosfera speciale nella quale ci si sente tutti uniti per visitare luoghi spesso inaccessibili nei quali riconosciamo la nostra identità e che rappresentano una ricchezza comune e fieramente condivisa.


In Emilia-Romagna i beni aperti sono 34 in 22 località, con 2000 studenti dei licei che faranno da guida, “aspiranti ciceroni”, in un incontro e uno scambio fra generazioni. Volontari del progetto “Arte  un Ponte tra Culture” nelle lingue spagnolo, filippino e rumeno guideranno visite speciali dedicate a chi non conosce la lingua italiana. I luoghi aperti città per città in Emilia-Romagna sono indicati nell’allegato con gli indirizzi, orari di apertura e modalità di accesso.


Le Giornate Fai sono state presentate oggi nella sede della Regione Emilia-Romagna, a Bologna, presenti tra gli altri l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti e Marina Senin Forni, presidente regionale Fai Emilia Romagna. Il Fai Emilia Romagna conta 10 Delegazioni, 10 Gruppi, 11.000 aderenti (3000 solo a Bologna) e 9 Gruppi Fai Giovani con oltre 1000 aderenti, a fronte di circa 100mila iscritti in tutto il Paese.


Le Giornate Fai di Primavera, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante tra il Fai e la gente, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegnoattraverso l’iscrizione annuale (vale tutto l’anno per avere sconti, omaggi e opportunità e in occasione delle Giornate Fai di Primavera per visite esclusive e per corsie preferenziali), oppure con un contributo libero, o ancora con l’invio di un Sms solidale al numero 45507, attivo dal 16 al 22 marzo. Si potranno donare 2 euro da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce o 2 euro con chiamata da rete fissa Vodafone, Teletu e Twt oppure  5 o 10 euro con chiamata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.


LE APERTURE A PIACENZA
 
Centrale termoelettrica Ponente di Piero Portaluppi
Via Nino Bixio

Palazzina Berzolla (Padiglione SIFT) e zone limitrofe
Via dei Pisoni

Per entrambi i luoghi apertura:

Venerdi` 20, ore 15.00 / 16.15 visite guidate a cura della Prof.ssa Mimma Berzolla ed Anna Tagliaferri riservate agli Iscritti FAI su prenotazione: Segreteria Delegazione, cel. 347 5414633 - delegazionefai.piacenza.@fondoambiente.it. 

Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 17.00 (ultima visita)

A fare da ciceroni gli studenti del liceo Colombini: in particolare l'attenzione si concentrerà sugli ex magazzini del mercato ortofrutticolo, ex magazzini generali comunali, magazzini di via dei Pisoni, Palazzina Berzolla; parleremo anche della linea ferroviaria Piacenza Bettola, dismessa nel 1967.


Ponte dell’Olio (PC)
Fornaci Cementirossi
Via Vittorio Veneto, 147
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 17.00 (ultima visita)


Iniziative collaterali
• Presentazione libro: “Piacenza a naso in su e qualche volta in giu`” nella giornata di domenica
• Mostre fotografiche a tema presso il sito delle fornaci ed il ponte ferroviario
• Mostra mercato di enogastronomia e botanica. Convenzioni con ristoranti sulla borgata
• Domenica: dalle ore 8.00 marcia 6-10-14-21 km FIASP (patrocinata A.S.D. Bipedi)
 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: