Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
26 agosto 2017
Cinema sotto le stelle, prime visioni e finale di Concorto al Daturi
26 agosto 2017
Un'immagine tratta dal trailer di "La ragazza senza nome"
Prosegue la programmazione del Cinema Sotto le Stelle all'arena Daturi di Piacenza, rassegna curata da Cinemaniaci con Arci Piacenza. Il 28 agosto prima visione, ad ingresso gratuito, con "Crazy for football".

Di seguito, ecco i film dal 26 agosto al 2 settembre (inizio proiezioni ore 21 e 30).

SABATO 26 AGOSTO (dalle ore 21 in poi)
CONCORTO FILM FESTIVAL \\\ serata conclusiva
Premiazioni del festival organizzato dall'Associazione Concorto e proiezione dei cortometraggi premiati.

DOMENICA 27 AGOSTO
IL CITTADINO ILLUSTRE di Gaston Duprat e Mariano Cohn con Oscar Martinez, Dady Brieva, 1h 58’, ARG-SPA 2016.
Un autore argentino, premiato con un premio Nobel, torna su invito nel suo paese d’origine dopo 40 anni di vita all’estero. Profeta in patria? Forse. Il suo straniamento dovuto alla lunga assenza dal paese natale creerà una scissione fra le opinioni dell’autore e della sua gente. 

LUNEDÌ 28 AGOSTO - PRIMA VISIONE, INGRESSO GRATUITO
CRAZY FOR FOOTBALL di Volfango de Biasi con Santo Rullo, Enrico Zanchini, Vincenzo Cantatore, 1h 15’, ITA 2016.
Premiato ai David di Donatello come miglior documentario, il film racconta la storia della prima nazionale italiana di calcio a partecipare ai mondiali per pazienti psichiatrici ad Osaka. La vicenda sportiva collettiva è accortamente accostata alle storie dei singoli, accomunate dalla malattia psichiatrica. In collaborazione con ASP Città di Piacenza, Coop Selios e con la rete dei servizi per le persone con disabilità del territorio piacentino
 

MARTEDÌ 29 AGOSTO
TUTTO QUELLO CHE VUOI di Francesco Bruni con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano, 1h 46’, ITA 2017.
Alessandro, ventidue anni, trasteverino turbolento; Giorgio, ottantacinque, poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l'uno dall'altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro è costretto ad accettare un lavoro come accompagnatore di quell'elegante signore in passeggiate pomeridiane. Una riflessione profonda e uno sguardo sensibile capace di graffiare il muro di ogni possibile indifferenza.
 

MERCOLEDÌ 30 AGOSTO
IL MEDICO DI CAMPAGNA di Thomas Lilti con François Cluzet, Marianne Denicourt, 1h 42’, FRA 2016.
Di giorno e di notte, col buono e il cattivo tempo, Jean-Pierre Werner percorre le strade sterrate di campagna per raggiungere i suoi pazienti. Medico devoto alla professione e ai piccoli o grandi malati della sua comunità rurale, gli viene diagnosticato un cancro al cervello e consigliato di trovare alla svelta un assistente. Un film umanista e solare che racconta la medicina nella provincia francese, trascurata dai servizi pubblici e disorientata dagli effetti della globalizzazione.

GIOVEDÌ 31 AGOSTO - PRIMA VISIONE, INGRESSO 5 EURO PER TUTTI
IO DANZERO’ di Stéphanie Di Giusto con Soko, Gaspard Ulliel, Melanie Thierry, 1h 48’ FRA 2016.
Loïe Fuller, creatrice della danza Serpentine, dall'America all'Europa, parabola di un'icona della danza del ventesimo secolo. Tra un'audizione e una delusione trova il gesto che cambierà la sua vita e la condurrà dall'altra parte dell'oceano. Sprofondata dentro un mare di seta e attrezzata con lunghe bacchette inventa una danza impalpabile e illuminata da effetti cromatici.
Film di apertura del Biografilm festival 2017.
In collaborazione con CHOROS - il balletto di Piacenza
 
VENERDÌ 1 SETTEMBRE
UN PADRE, UNA FIGLIA di Cristian Mungiu, con Adrian Titieni, Lia Bugnar, 2h 08’, ROM-BEL-FRA 2016
Fino a che punto un genitore deve occuparsi del futuro dei figli? Eliza, studentessa modello, rimane fortemente turbata a seguito di un’aggressione, il padre è disposto a tutto pur di evitare che ciò comprometta la sua futura carriera. Un dramma etico che fa riflettere.
 
SABATO 2 SETTEMBRE
LA RAGAZZA SENZA NOME di Jean-Pierre e Luc Dardenne con Adele Haenel, Jérémie Renier, 1h 53’, BEL 2016.
Jenny Davin, giovane dottoressa molto stimata, conduce il suo ambulatorio di medico condotto. Una sera qualcuno suona al campanello e Jenny decide di non aprire. Il giorno dopo la polizia trova una giovane donna morta nelle vicinanze. Si tratta di colei a cui Jenny non ha aperto la porta. Sul corpo non sono stati trovati documenti. Lo sguardo laicamente partecipe dei fratelli Dardenne sperimenta il terreno della detection.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: