Quantcast
Federico Perotti

“Antichi Organi” – Federico Perotti, Antonio Quero, Valentino Caico

17/10/21

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 21

Attenzione l'evento è già trascorso

Giunta alla 34esima edizione la Rassegna “Antichi Organi. Un patrimonio da salvare” rappresenta una delle iniziative più longeve della nostra provincia che è cresciuta negli ultimi anni grazie alla partecipazione anche di nuove amministrazioni comunali e all’organizzazione di eventi collaterali che hanno permesso di incrementare il pubblico, allargando la rete delle collaborazioni tra associazioni.

Nell’edizione 2021, nel programma di 13 concerti, interverranno tanti musicisti e cantanti, scelta che rappresenta anche un segnale importante, considerando che chi lavora nella musica e più in generale nella cultura, ha vissuto mesi di grandi difficoltà. La 34esima edizione celebra Tommaso Albinoni per i 350 anni dalla nascita e Camille Saint Saens per i 100 anni dalla morte attraverso brani che saranno inseriti in ogni programma musicale. Per partecipare ai concerti è necessario essere muniti di green pass.

Domenica 17 ottobre, ore 21 – AGAZZANO, Chiesa di Santa Maria Assunta

Federico Perotti, organo

Antonio Quero, tromba

Valentino Caico, tromba

Federico Perotti – Nato a Piacenza nel 1993 si è diplomato con lode sia in Organo e Composizione organistica (E. Viccardi) che in Composizione (V. Zago, C. Ballarini) studiando nei conservatori di Piacenza, Como e Milano, specializzandosi poi con il M° Salvatore Sciarrino presso l’Accademia Chigiana. Ha partecipato a diverse masterclass di interpretazione di musica organistica tenuti dai maestri Montserrat Torrent, François-Henri Houbart, Andreas Liebig, Micheal Radulescu, Jean Claude Zehnder, Christopher Stembridge, Ferdinando Tagliavini, Manuel Tomadin, Enrico Viccardi e Giancarlo Parodi. Ha suonato in qualità di solista in numerose rassegne nazionali e internazionali e come continuista con formazioni e gruppi come l’accademia barocca Italiana e l’Orchestra Filarmonica Italiana. Sue composizioni sono state eseguite in Svizzera, Germania e Italia in diverse stagioni musicali tra cui Mese della Musica (Duomo di Milano), MilanoMusica, Incontemporanea, Taverna Maderna. Tra le esecuzioni, La Camerata Strumentale di Prato nel 2017 ha commissionato ed eseguito durante la stagione sinfonica “Galuppiana” per oboe e orchestra trasmessa in diretta su “Rete Toscana Classica”. Sue composizioni sono state eseguite inoltre da “Orchestra Jupiter” di Schio, Quartetto Prometeo, “Altrevoci Ensemble” e da “Collettivo 21” e dirette da i Maestri Filippo Maria Bressan, Jonathan Webb, Antonio Eros Negri. In qualità di direttore di Coro dirige l’ensemble “Vox Silvae” di Piacenza dal 2015. L’oratorio “Franca da Vitalta” per soli, coro e strumenti è stato inciso e pubblicato per l’etichetta discografica Tactus di Bologna. Attualmente è tirocinante e allievo di Francesco Filidei a Parigi. Svolge inoltre l’attività di organista titolare in San Sisto a Piacenza, nel Monastero Benedettino di San Raimondo.

Antonio Quero – Classe 1970, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica Statale «G. Nicolini» di Piacenza, diplomandosi brillantemente in tromba nella classe di Lauro Bassi nel 1988 e perfezionandosi, in seguito, sotto la guida di Silvio Franzini e Gianni Satta. Svolge da allora, un’intensa attività concertistica in Italia e all’Estero sia come solista che con formazioni orchestrali e cameristiche italiane. Ha fatto esperienze in diversi campi dell’esecuzione musicale, dalla musica barocca a quella contemporanea ed anche con formazioni di musica jazz, funky, soul. Dal 1987 è parte costituente del Gruppo Strumentale «Phonurgìa Nova» (due trombe e organo) col quale è stato premiato ai concorsi nazionali di Cento di Ferrara e Genova e con il quale svolge una regolare attività concertistica, in ambito di vari festival nazionali ed internazionali: Organi Antichi (BO), Amici dell’Organo (AL), Senigallia Organ Festival (AN), Antichi Organi (PC). Premiato come solista ai Concorsi Nazionali per strumenti a fiato di Genova e Tortona, ha preso parte a corsi internazionali di formazione orchestrale e di perfezionamento cameristico. È Maestro Direttore della Banda «Carlo Vignola» di Agazzano (PC) dal 1998, con la quale collabora sin dal 1977, sia come musicista che come docente di teoria e solfeggio ed ottoni e con la quale ha inciso nel 2015 il cd «Un amore così grande». Dal 2004 dirige la «Schola Cantorum Paolo Guglielmetti» di Agazzano (PC). Collabora attivamente con l’etichetta Tactus di Bologna, punto di riferimento della discografia mondiale grazie alla sua esclusiva specializzazione nella riscoperta e valorizzazione del patrimonio musicale italiano. Per essa ha inciso il doppio cd dedicato alle opere sacre di Giovanni Tebaldini (TC.862090) e il triplo cd contenente le opere sacre di Pellegrino Santucci (TC.911990).

Valentino Caico – Nasce a Piacenza il 29/10/2005. Inizia lo studio della musica a nove anni sotto la guida del padre, docente di tromba al Conservatorio di Cremona. Frequenta il secondo anno del triennio accademico di tromba presso il Conservatorio “G.Nicolini” di Piacenza. Sin da giovanissimo partecipa ai corsi di perfezionamento strumentali presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile di Lanciano e la World&European Brass Association di Colonia perfezionandosi al trombino e allo stile barocco con il Prof. Otto Sauter , solista internazionale. Vincitore di numerosi Primi Premi in concorsi internazionali musicali quali: “LAMS” di Matera, “Giovani in Crescendo” di Pesaro, Premio “Città di Massa”, Premio “Orchestra Sinfonica Rossini” di Pesaro, “ISCART” di Lugano, “Antonio Cericola Award” di Chieti, “CIMP” di Pesaro, Premio “Ortona Città d’Arte”, “Val Tidone Festival”, “Enrico Arisi” di Vescovato (CR), Premio “Città di Giussano” (MB). A soli 14 anni, su invito della World Brass Association di Colonia, si esibisce in Germania come solista nel Concerto in Re Maggiore di Telemann presso il Castello di Wartburg. Collabora come trombettista in formazioni orchestrali di musica classica e di varietà, in Italia e all’estero.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!