Quantcast
Stefano Pellini

“Antichi Organi” – Stefano Pellini, Marco Fornaciari, Ernesta Maria Scabini

16/10/21

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 21

Giunta alla 34esima edizione la Rassegna “Antichi Organi. Un patrimonio da salvare” rappresenta una delle iniziative più longeve della nostra provincia che è cresciuta negli ultimi anni grazie alla partecipazione anche di nuove amministrazioni comunali e all’organizzazione di eventi collaterali che hanno permesso di incrementare il pubblico, allargando la rete delle collaborazioni tra associazioni.

Nell’edizione 2021, nel programma di 13 concerti, interverranno tanti musicisti e cantanti, scelta che rappresenta anche un segnale importante, considerando che chi lavora nella musica e più in generale nella cultura, ha vissuto mesi di grandi difficoltà. La 34esima edizione celebra Tommaso Albinoni per i 350 anni dalla nascita e Camille Saint Saens per i 100 anni dalla morte attraverso brani che saranno inseriti in ogni programma musicale. Per partecipare ai concerti è necessario essere muniti di green pass.

16 ottobre, ore 21 – SAN POLO (Podenzano), Chiesa di San Paolo Apostolo

Stefano Pellini, organo

Marco Fornaciari, violino

Ernesta Maria Scabini, contralto

Stefano Pellini – Nato a Modena, diplomato in Organo col massimo dei voti, ha completato i percorsi formativi di II livello in Discipline Musicali (Organo) e Didattica della Musica, entrambi con lode. Perfezionatosi con L. F. Tagliavini, M. Torrent, A. Marcon, P. Westerbrink, B. Leighton, K. Schnorr, O. Mischiati, M. Imbruno, svolge un’intensa attività concertistica sia in veste di solista che in varie formazioni. Ha inaugurato restauri di importanti organi storici, nonché strumenti di nuova concezione. Ha inciso “Riverberi, 900 e oltre” per Elegia Records (giudizio “ottimo” della rivista “Musica”), e sue registrazioni sono state trasmesse dalla Radio Vaticana. Nel 2016 è uscito un CD monografico dedicato alla musica di J. S. Bach (giudizio “eccezionale” della rivista “Musica”); di prossima scita un’incisione discografica su G. F. Handel. Titolare dello storico organo cinquecentesco della Chiesa di S. Maria delle Assi in Modena – al quale ha dedicato il CD “Organ music around Via Aemilia” (anch’esso giudizio “ottimo” della rivista “Musica”) e consulente per il restauro dell’organo dell’Abbazia di S. Pietro (Modena), membro della giuria in concorsi organistici internazionali, ha tenuto oltre settecento concerti in Italia e all’estero (Europa, Giappone, USA).

Marco Fornaciari – Il violinista Marco Fornaciari nato a Livorno, ha studiato nella sua città, c/o l’Istituto Mascagni con il M° C. Chiti. Ha frequentato l’Accademia Chigiana con i M. F. Gulli, S. Accardo, R. Brengola. In seguito ha conseguito con distinzione il “Konzertdiplom” c/o il Conservatorio di Ginevra con il M° C. Romano. Nel 1975 ha vinto il concorso nazionale Biennale di Vittorio Veneto. Premiato ai concorsi internazionali di violino “N. Paganini e “R. Lipizer”, ha suonato nelle più importanti sale mondiali, dalla Scala, al Mozarteum. E’ fra i pochissimi a cui sia stato concesso di suonare più volte lo Stradivari del Comune di Cremona ed il Guarnieri di Paganini del Comune di Genova, al Teatro carlo Felice. Attivo anche come violista ha inciso 6 CD, per la Foné di G. C. Ricci, l’unica integrale delle composizioni di Paganini per violino e chitarra.

Ernesta Scabini – Si laurea in canto in giovanissima età presso il Conservatorio “Nicolini “di Piacenza con la guida del soprano Adelisa Tabiadon e in didattica della musica con lode presso il conservatorio “A. Boito” di Parma. Inizia in giovanissima età l’attività concertistica collaborando con prestigiosi ensembles quali Mala Punica, Cappella di San Petronio- Bologna-, Gruppo Madrigalistico Fosco Corti, specializzandosi nella prassi esecutiva barocca con la guida di Emma Kirkby e Gloria Banditelli. Contemporaneamente ha affrontato numerosi titoli di musica contemporanea partecipando ad importanti festivals del settore quali la Biennale di Venezia e ”Ritratti” di Rai Radiotre. Ha partecipato anche alla prima esecuzione della “Missa in puerorum oculis bellum” di Glauco Cataldo. Ha eseguito ruoli operistici di B. Britten al Teatro Comunale di Modena con riprese nelle successive stagioni, al Teatro Comunale di Budrio e al Teatro Comunale di Carpi. Ha eseguito i principali titoli di musica sacra per contralto quali lo Stabat Mater di Pergolesi, le Passioni di Bach, e il Messiah di Handel che ha eseguito in una prestigiosa edizione con l’orchestra da camera di Mosca.

Ha interpretato il ruolo di Venere nel Ballo delle Ingrate di Claudio Monteverdi al festival de la Chaide- Dieu e ha esguito l’Anfiparnaso di Orazio Vecchi al Teatro Filarmonico di Verona. Ha collaborato con strumentisti di fama quali il violista Danilo Rossi, con l’orchestra sinfonica Arturo Toscanini e con l’orchestra da camera di Mosca. Ha svolto inoltre un’intensa attività di artista del coro, collaborando con numerose formazioni corali e in maniera stabile con il Coro del Teatro Regio di Parma. E’ titolare della cattedra di musica presso l’Istituto Comprensivo di Bobbio.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!