Quantcast
In viaggio con Adele

Bobbio Film Festival 2019 – In viaggio con Adele

05/08/19

EVENTO A PAGAMENTO
: Chiostri di San Colombano - Abbazia di San Colombano, Piazza San Colombano, Bobbio, PC, Italia - Inizio ore 21.15

Attenzione l'evento è già trascorso

Nella splendida cornice del borgo di Bobbio ritorna l’atteso appuntamento estivo con il Bobbio Film Festival: giunto alla ventitreesima edizione, la rassegna conferma l’alto profilo della propria offerta culturale.

Appuntamento dal 27 luglio al 10 agosto presso il Chiostro di San Colombano con tredici serate all’insegna del miglior cinema; ci saranno come da tradizione ospiti prestigiosi che incontreranno il pubblico nel momento del confronto post-proiezione: registi, attori e produttori converseranno in un dibattito moderato dai critici cinematografici Enrico Magrelli, Anton Giulio Mancino, Giona Nazzaro.

Lunedì 5 agosto

In viaggio con Adele

Italia 2018
Regia: Alessandro Capitani
Sceneggiatura: Nicola Guaglianone con Sara Serraiocco, Alessandro Haber, Isabella Ferrari
Fotografia: Massimiliano Kuveiller
Montaggio: Luciana Pandolfelli
Scenografia: Andrea Castorina
Costumi: Catia Dottori
Musica: Michele Braga
Durata: 80 minuti
Distribuzione: Vision Distribution
Ospiti della serata: il regista AlessandroCapitani e l’attrice Sara Serraiocco

La trama – Adele non è una ragazza come le altre. Niente tabù o inibizioni. Veste con un pigiama rosa e orecchie da coniglio. Ed è sempre con il suo gatto immaginario. In giro sparge post-it con i nomi di quel che vede attorno. Aldo, un attore teatrale cinico e sul viale del tramonto, scopra all’improvviso di essere suo padre. Dirglielo o liberarsi della ragazza? È raro che un’opera prima riesca e soprattutto che riesca a commuovere. Ce l’ha fatta Alessandro Capitani con In viaggio con Adele,una commedia intelligente e delicata sulla diversità.

Capitani, vincitore del David di Donatello nel 2016 per il miglior cortometraggio con Bellissima,ci regala una storia che tocca la nostra emotività nel profondo, ma che rimane al tempo stesso leggera. Non c’è solo il rapporto tra un padre e una figlia, ma c’è una riflessione su ciò che è considerato normale e sulla paura della diversità.

Insieme al protagonista impariamo a non avere paura dell’altro, delle malattie, dei germi, dei sentimenti,della pazzia e in generale della vita. Perché Aldo, come tanti di noi, e come gli dirà la giovane “non tiene paura di morire, ma di vivere”.Un’affermazione che ci farà capire ben presto quanto la normalità sia un concetto relativo e come talvolta i così detti folli siano più saggi delle persone “normali”.

Al buon esito del film contribuiscono le musiche originali di Michele Braga e la fotografia di Massimiliano Kuveiller. In più alcune scene (come quella dei tampax) e le battute su Servillo e Margherita Buy e insomma sul mondo del cinema in generale danno sicuramente un tocco di ironia davvero originale e apprezzabile. Splendido poi il finale con il sottofondo musicale della stupenda Life on Marsdi David Bowie cantata da Aurora. Brividi e lacrime.

Giulia Lucchini, www.cinematografo.it

Biglietti e abbonamenti – I biglietti e gli abbonamenti possono essere acquistati: on line al sito www.comune.bobbio.pc.it oppure a Bobbio presso l’ufficio IAT (Piazza San Francesco) dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00 tutti i giorni dall’inizio festival; le sere delle proiezioni anche dalle 19.30 alle 21.30 presso chiostro di San Colombano, piazza Santa Fara.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!