PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Il Castello di Agazzano

Castelli del Ducato tornano gli Ambasciatori del Territorio

24/03 » 07/10/18

EVENTO A PAGAMENTO
, , :
  • visita il sito internet
  • info@castellidelducato.it - segreteria@castellidelducato.it
  • Tel. 0521.823221; 0521.823220

Attenzione l'evento è già trascorso

Torna dal 24 marzo al 7 ottobre 2018, dopo il successo del 2017, la rassegna Ambasciatori del Territorio, visite guidate esclusive nei Castelli del Ducato, tra Emilia e Toscana, accompagnati dai proprietari che potrete conoscere da vicino, addirittura stringere la loro mano e porre domande sulle loro dimore: con 3 novità importanti nell’anno del patrimonio italiano.

La prima, si mettono in gioco – in questa edizione – anche alcuni Sindaci, giovani, appassionati, dinamici proprietari pubblici pro tempore di rocche e manieri, ad esempio i primi cittadini di Fontanellato e di Pontremoli. La seconda, i mettono in gioco i cittadini e gli imprenditori, è l’esempio di Vigoleno con Germana Corsini, produttrice del Vin Santo, di Franco Spaggiari mecenate d’arte proprietario del Castello di San Pietro in Cerro che sta restaurando anche il Castello di Montanaro. La terza: viene introdotto, molto spesso, dopo le “passeggiate culturali” l’elemento enogastronomico: aperitivi con prelibatezze food sulla terrazza o nel loggiato di un Castello, pranzo a tavola con i proprietari, cena estiva sotto le stelle nel maniero, degustazioni di vini e prodotti tipici nelle cantine del maniero. I prezzi vanno da 8 Euro a 25 Euro per le visite guidate semplici o con aggiunta di aperitivi, buffet, degustazioni. Per chi abbina pranzo o cena 35/45 Euro.

In tutte le occasioni, l’iniziativa vi permette di visitare il Castello con al fianco il padrone di casa – Conti, Sindaci, grandi imprenditori o mecenati – che guida gli ospiti personalmente alla scoperta della bellezza e dei segreti della Sua dimora. In veste di ‘Ambasciatore’, gli ospiti troveranno proprio i discendenti di famiglie antichissime. Essi guideranno, personalmente, i visitatori alla scoperta della storia, dei segreti e delle curiosità delle loro ‘case’, in una visita davvero unica. Le iniziative si aggiungono ai normali orari d’apertura nelle roccaforti e ai numerosi eventi già in programma. Fra gli ‘Ambasciatori’ che hanno dato la loro disponibilità ci sono il mecenate che ha saputo riportare il maniero all’antico splendore con importanti restauri, il collezionista appassionato di armi antiche, di opere d’arte contemporanea, di libri e messali, o di antichi paramenti sacri o il Principe che ha scelto di aprire al pubblico la sua dimora dove ancora oggi vive. I visitatori potranno passeggiare in salotti e corridoi con il padrone di casa che racconterà usi e costumi di una epoca lontana che si tramandano di generazione in generazione.

Ecco il carnet:

Mastio e Borgo di Vigoleno (PC)
VIGOLENO RACCONTATO DA UNA VERA BORGHIGIANA DOC GERMANA CORSINI,
Sabato 24 marzo e Sabato 31 marzo

Visita del castello e del borgo di Vigoleno con degustazione di Vin Santo di Vigoleno DOC
Ambasciatori del Territorio 2018La visita guidata illustra le bellezze del borgo partendo dalla porta del rivellino e proseguendo verso la piazza della fontana e poi la chiesa romanica. Nel castello, le sale del piano nobile e del teatrino lasciano spazio a storie inedite, degli anni in cui il la dimora era abitata dai nobili Ruspoli. La spiegazione storica viene arricchita dai racconti di Germana Corsini, che vive tra le colline e i vigneti di Vigoleno, producendo una vera rarità enologica italiana: il Vin Santo di Vigoleno DOC. Si tratta di un vino passito conservato in piccole botti di legno per almeno cinque anni. La produzione è limitata (circa 5.000 bottiglie l’anno) ed è ottenuto utilizzando i migliori grappoli di vitigni esclusivamente bianchi e non aromatici. La visita guidata si conclude con una degustazione di Vin Santo di Vigoleno D.O.C. presso l’enoteca dell’Associazione dei Produttori.
Costo della visita guidata con la borghigiana DOC: € 13,00/persona comprensivo di degustazione di Vin Santo di Vigoleno DOC. E’ gradita la prenotazione, i posti sono limitati.

Castello di Rivalta (PC)
VISITA GUIDATA CON IL CONTE ORAZIO ZANARDI LANDI
Sabato 21 aprile, ore 16

Al castello di Rivalta, sarà il padrone di casa a darvi il benvenuto, ad accompagnarvi tra le stanze del Castello e raccontarvi segreti, aneddoti e curiosità che non ti aspetti in una visita davvero unica. Una speciale visita guidata dal Conte Orazio Zanardi Landi, proprietario del castello, discendente della famiglia dei Conti Zanardi Landi, ramo della famiglia Landi che risiede a Rivalta già dal 1200. Durante le prime due date la visita guidata comprende anche la speciale mostra di vedute ottiche e la mostra “ Le tavole di un ‘ antica famiglia piacentina”. Queste due mostre, regalano ai visitatori una mostra di tavole apparecchiate con servizi da sempre appartenuti ai Conti Zanardi Landi. La seconda chicca è un vero e proprio gioiello, aprirà le porte della Sala della Musica e lì, nella luce tenue, si potranno ammirare scorci delle principali città europee. Opere impossibili da descrivere, talmente rare ed emozionanti, che riproducevano il Grand Tour d’Europa di un giovano rampollo dell’alta società desideroso di conoscere il mondo. Stampe acquerellate ed incise che riproducono fedelmente anche i più piccoli dettagli dei luoghi nevralgici delle capitali europee che se retroilluminate da una delicata luce, regalavano una visione notturna carica di poesia. Il Conte ha scelto di disporle secondo l’idea di un vero e proprio viaggio che, muovendo da Piacenza, andrà a toccare le principali città italiane e i luoghi simbolo del continente. Opere capaci di raccontare l’evoluzione delle nostre città, il loro trasformarsi frenetico verso lo stato attuale, la loro evoluzione dettata dalla Storia. Per chi desidera, al termine , è possibile degustare un rinfresco con la famiglia dei Conti Zanardi Landi.

Prenotazione obbligatoria.
Costo della manifestazione a persona: a partire da 25,00 euro a testa (rinfresco incluso)
Parcheggi più vicini: gratuiti a 200 mt

Castello del Piagnaro – Pontremoli (MS)
UNA GIORNATA TRA LE STELE. VI ACCOMPAGNA IL SINDACO AL CASTELLO DEL PIAGNARO.
Domenica 22 aprile, ore 15

L’antico “Popolo di pietra” verrà introdotto e raccontato dalla guida coinvolgente e unica del Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini, che da sempre ha fortemente creduto nelle potenzialità di questo suggestivo e imponente sito storico. Ad attendere tutti i partecipanti il primo cittadino di Pontremoli, che vi darà il benvenuto nel cuore del centro storico all’ombra del Campanone, accompagnandovi tra vicoli e “sorcheti” per raggiungere, alla sua sommità, l’imponente bellezza del Castello del Piagnaro. Al suo interno le silenziose e affascinanti Statue Stele che, con il loro suggestivo, ammaliante e enigmatico fascino, sapranno catturarvi e incuriosirvi. Di tipo A, B, o C, maschili o femminili, nessuno come le Stele sembra racchiudere e preservare un segreto tutto loro, che noi possiamo solo provare a interpretare, a darvi un senso, una risposta. Il Sindaco e Professoressa Lucia Baracchini, accompagnata da un ambasciatore del territorio, saprà introdurvi in questo magico mondo, fatto di storia, cultura e tradizione. Valori che si rispecchiano in tutta la restante parte del Castello del Piagnaro: il Torrione, la Cappella, la Foresteria, sapranno catapultarvi in un passato lontano e dai contorni poco definiti, concedendovi un salto temporale e sensoriale di notevole entità. Il tutto avvalorato dalla presenza e dai racconti non asettici, non studiati, ma emotivamente e culturalmente scaturiti del Sindaco di Pontremoli, innamorata del suo territorio e del rinomato Castello.

Al termine della visita una degustazione organizzata dalla Strada del Vino dei Colli di Candia e Lunigiana, con prodotti enogastronomici tipici del territorio. Non solo vino quindi, ma anche quei sapori che sapranno raccontarvi la storia di Pontremoli e tutte le sfumature che la rendono così unica e amata. Un viaggio nel tempo alla scoperta di tutti i segreti e degli aneddoti che rendono il Castello del Piagnaro e il Museo delle Statue Stele, il più visitato della Provincia di Massa Carrara.

Costo visita e Degustazione: 25 Euro

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino (PR)
VISITA GUIDATA DAL CONTE RENÉ VON HOLSTEIN PALLAVICINO
Domenica 29 aprile

Il Conte René von Holstein, figlio della Marchesa Maria Luisa Pallavicino, accompagnerà personalmente i suoi ospiti in un tour speciale attraverso la storia del millenario Castello fondato nel lontano anno Mille dal suo antenato Adalberto, audace condottiero a cui si deve anche la fondazione della Marca Pallavicina con capitale Busseto. Attraverso i possenti muri che narrano epopee cavalleresche e celebrazioni dinastiche sarà possibile ripercorrere le vicende di uomini e donne coraggiosi che si sono alternati nei secoli fino ad arrivare ai nostri giorni. Sarà possibile scoprire alcuni oggetti e documenti che li hanno accompagnati nella vita ed ambienti che non sono visitabili normalmente, come anche il giardino privato. A conclusione della visita verrà offerto un aperitivo e il Conte sarà lieto di potere rispondere ad eventuali curiosità in merito al Castello. Il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, il più antico del Parmense, è stato costruito prima del 1025 dal leggendario Adalberto Pallavicino, capostipite della millenaria casata e audace condottiero di cui ne cantano le lodi il Torquato Tasso nella Gerusalemme Liberata e Ludovico Ariosto nell’Orlando Furioso, ed è ancora oggi abitato, dopo mille anni, dai suoi discendenti diretti. Immerso nel verde, il Castello si innalza sulle bellissime colline di grande valore paesaggistico situate tra Parma e Piacenza, in un piccolo e suggestivo borgo medievale. Il Castello costituiva nel Medioevo con i suoi numerosi possedimenti, tra cui terre e castelli, il feudo economicamente più florido dello Stato Pallavicino e la principale fortezza della famiglia a presidio dei preziosi pozzi di sale del territorio che erano sotto la sua giurisdizione. Il Castello ha la particolarità di conservare ancora la sua struttura esterna e interna originale con gli affreschi, gli splendidi camini con lo stemma marchionale e i preziosi soffitti a cassettoni decorati risalenti al Quattrocento, Cinquecento e Seicento. Le sue possenti mura narrano, attraverso le sale arredate, antiche epopee cavalleresche con personaggi mitici, da Adalberto a Uberto Il Grande, a Rolando Il Magnifico, ma anche l’appassionante storia del fantasma di Giangerolamo e Giacoma Pallavicino, quest’ultima definita una delle prime donne emancipate del Rinascimento.

Evento su prenotazione. Costo della visita guidata col proprietario e aperitivo: 15 Euro per persona.

Castello Malaspina di Gambaro – Ferriere (PC)
LA STORIA A TAVOLA
VISITA STORICA GUIDATA ACCOMPAGNATI DALLA PROFESSORESSA CLARA MEZZADRI
Sabato 5 maggio

La prof.ssa Clara Mezzadri, comproprietaria del Castello Malaspina di Gambaro di Ferriere ( PC ), vi attende per le 11,30 davanti al Maniero di origini rinascimentali che si trova di fronte alla chiesa del villaggio di Gambaro a 4 km dal capoluogo Ferriere sulla strada provinciale n° 654 di Val Nure. Il villaggio di Gambaro di importante valenza storica; oltre al Castello Malaspiniano di epoca rinascimentale di cui oggi resta circa un terzo della volumetria originaria, vanta anche un’antica origine Longobarda. La proprietaria Clara Mezzadri ex Prof.ssa di storia e letteratura italiana vi accompagnerà nel percorso di visita della durata di 1 ora circa al termine del quale seguirà un pranzo nel salone d’ onore con menù a base di piatti della cucina tipica locale accompagnati dai vini d.o.c. della nostra valle.

Costo a persona: 35 Euro ( visita storica + pranzo ), 5 Euro (solo visita storica).
Prenotazione obbligatoria.

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)
VISITA ALLA ROCCA DI FONTANELLATO CON IL PROPRIETARIO
Ambasciatori del Territorio
Domenica 6 maggio e Domenica 7 ottobre

Alla scoperta della Rocca Sanvitale di Fontanellato, sede del Circuito Castelli del Ducato, nel settantesimo anno dell’acquisto da parte del Comune della nobile dimora dei Conti Sanvitale, corte di pianura che custodisce lo straordinario Affresco del Parmigianino: speciali ambasciatori del territorio sono proprio il Sindaco di Fontanellato Francesco Trivelloni, già vice presidente dei Castelli del Ducato, e gli Assessori della Giunta che si mettono a disposizione dei turisti – in 4 visite guidate a tema, domenica 6 maggio e domenica 7 ottobre – come veri e propri “padroni di casa e custodi pro tempore” del maniero. “Ci mettiamo volentieri a disposizione in questa bella iniziativa ideata e promossa dai Castelli del Ducato perché condividiamo la volontà di trasmettere al turista la conoscenza ed il nostro rispetto, impegno ed amore per il territorio – spiega il primo cittadino Francesco Trivelloni con l’Assessore a Cultura e Turismo Barbara Zambrelli – per noi è un modo per fare comprendere le sfide quotidiane che la pubblica amministrazione deve affrontare per conservare, mantenere in buono stato, tutelare, valorizzare un bene straordinario del nostro patrimonio culturale, storico, artistico e architettonico quale è la Rocca Sanvitale.  Facendo la visita accompagnate dal Sindaco e dagli Assessori le persone potranno approfondire aspetti legati proprio alla consapevolezza di quanto ognuno di noi può fare o non fare la differenza in un ritrovato senso civico per condividere una nuova cultura di tutela del patrimonio”.
Partecipano all’iniziativa, insieme allo staff del Museo Rocca Sanvitale: il sindaco Francesco Trivelloni, il vice sindaco Mattia Rivara, l’assessore alla Cultura e Turisno Barbara Zambrelli, l’assessore al Commercio e Bilancio Flaminia Tortelli, l’assessore al Sociale Laura Biloni. Durante il percorso ci si soffermerà ad ammirare anche l’antico clavicembalo nella sala da ricevimento: per il restauro del prezioso strumento musicale è in corso, infatti, una raccolta fondi.

Domenica 6 maggio 2018, ore 15,30 e ore 17,00
Domenica 7 ottobre 2018: ore 15,30 e ore 17,00.
Ad ogni visita seguirà un aperitivo nel Museo Rocca Sanvitale di Fontanellato.
Costo: 15 Euro a persona con aperitivo; 8 Euro solo visita guidata.

Castello di San Pietro in Cerro (PC)
VISITA AL CASTELLO DI SAN PIETRO ACCOMPAGNATI DAL PROPRIETARIO
Sabato 12 Maggio, ore 15.30  e ore 17.30

Una visita per conoscere dal racconto del padrone di casa, Franco Spaggiari, tutte le caratteristiche e curiosità del Castello di San Pietro e della famiglia Barattieri che lo ha abitato per oltre 500 anni. “Ritengo che l’arte debba essere patrimonio di tutti; per questo motivo sono contento di aprire le porte della mia dimora a chiunque voglia visitarla”. Il padrone di casa Franco Spaggiari accompagnerà i visitatori alla scoperta della storia e dell’architettura del Castello, fortilizio quattrocentesco di pianura.  La visita prevede, oltre all’apertura di tutte le sale e i saloni del castello, l’accesso al MiM – Museum in Motion – collezione di arte contemporanea, e alla mostra Cina Millenaria – I Guerrieri di Xian, che trova spazio nei sotterranei. Sarà l’occasione per i visitatori di conoscere anche l’ultimo progetto realizzato dal castellano che, mettendo a disposizione del pubblico la sua collezione privata di armi antiche, ha allestito un’incredibile esposizione di preziosi cimeli legati all’arte della guerra: spade, lance, alabarde, scimitarre, armature, pugnali, coltelli, pistole e fucili provenienti da tutto il mondo. I visitatori avranno inoltre la possibilità di conoscere tutti gli interventi di restauro conservativo che sono stati portati a termine negli ultimi 20 anni e che hanno portato il Castello di San Pietro a vincere l’ambito premio “Piero Gazzola 2016”, riconoscimento promosso dall’associazione Dimore Storiche Italiane, dall’associazione Palazzi Storici di Piacenza e dal FAI – Fondo Ambiente Italiano, con l’eccezionale patrocinio dalla Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio.

Costo: € 8,00
Prenotazione obbligatoria.

Villa Dosi Delfini a Pontremoli (Pontremoli – MS)
LA FAMIGLIA DOSI E LA VILLA DEI CHIOSI, QUATTRO SECOLI DI STORIA
Sabato 19 maggio, alle ore 11, 15.30 e 17.30

Visita guidata straordinaria a Villa Dosi Delfini in compagnia del Marchese Nicolò: aneddoti, segreti e curiosità sulla famiglia che da secoli abita la villa. Durante questa visita eccezionale la nostra guida sarà affiancata dal proprietario il marchese Nicolò Dosi Delfini nel racconto delle vicende che hanno portato all’ascesa della famiglia Dosi a Pontremoli e alla progettazione, realizzazione e decorazione della Villa detta “dei Chiosi”, ma anche al suo impegnativo recupero e restauro dopo l’abbandono ottocentesco e i danni subiti durante l’ultima Guerra. Un racconto appassionante ricco di curiosità e aneddoti che solo chi ha vissuto in prima persona questa dimora sa tramandare.

Costo della visita guidata col proprietario con aperitivo: 16€ intero (12€ ridotto 6-12 anni)
Prenotazione obbligatoria.

Castello di Tabiano (PR)
VISITA COL PROPRIETARIO AL CASTELLO DI TABIANO: GIACOMO CORAZZA MARTINI
Domenica 20 maggio e domenica 16 settembre 2018
Dalle ore 16,00 alle ore 18,00

In posizione dominante sulla pianura padana, il castello di Tabiano sorprende i visitatori per il panorama spettacolare e il contrasto fra l’esterno di fortezza medievale con mura merlate e torre di avvistamento, all’interno, saloni affrescati e decorati con specchi, marmi e fregi dorati. Solo per l’occasione saranno visitabili anche l’antica cucina e il salottino privato con le collezioni di foto della famiglia. Guide d’eccezione, Giacomo Corazza Martini, proprietario del Castello, autore di diversi libri sui suoi antenati e su Tabiano e la fidata Alfa, il simpatico pastore tedesco che vive al suo fianco. Il proprietario accoglie gli ospiti nell’ampio cortile nord ed evidenzia innanzitutto la possente muratura che strapiomba a valle e mostra segni evidenti delle diverse epoche di costruzione, in buona parte originaria dell’XI secolo. La visita inizia con le cantine, costruite sulla nuda roccia, con i locali della pigiatura e la grande sala di stoccaggio del vino, ove ancor oggi si trovano grandi botti ed attrezzi utilizzati per quasi un secolo. Dalle cantine si esce sul terrazzo pensile, con il giardino di rose antiche, lungo lo Scalone d’Onore si sale alla terrazza superiore, ove gli ospiti possono ammirare la loggia, il mastio sovrastante ed in particolare la magnifica vista sulla Pianura Padana e le Alpi. Si entra nei saloni di rappresentanza con la Sala da Ballo o ‘degli Specchi’, la Sala ‘dei Cacciatori’ con il grande camino di marmo rosso scolpito, la sala degli stemmi, ispirata alla volta del castello sforzesco di Milano di Leonardo da Vinci. In via eccezionale sono aperte ai visitatori l’antica cucina e le sale private della famiglia.

Rinfresco nella terrazza del Castello.
Dalla terrazza superiore gli ospiti scendono al giardino est, visitano la cappella gentilizia, proseguono verso il lato sud ove possono ammirare la catena appenninica e soffermarsi davanti la Porta Rossa, teatro del delitto nel 1146, quando Delfino Pallavicino uccide il fratello Tancredi per strappargli Tabiano. La visita termina con uno sguardo ai magazzini, ove un tempo maturavano migliaia di forme di Parmigiano Reggiano.
Durante la visita, il proprietario ricorda come i nonni Giacomo e Rosa rimisero a nuova vita l’antico maniero e narra alcuni fatti dell’epoca feudale, riferiti in gran parte alla famiglia Pallavicino, in particolare la storia dell’Angelo di Tabiano, una tragica vicenda d’amore fra la bellissima Isabella Pallavicino, figlia del potente feudatario Oberto il Grande, nota per la sua bontà e dolcezza e il cavaliere provenzale Riccardo d’Orange.

Domenica 20 maggio 2018 e domenica 16 settembre 2018
Orario di svolgimento dalle ore 16,00 alle ore 18,00 Costo della visita guidata col proprietario con aperitivo (minimo 10 persone): € 14,00

Rocca d’Olgisio (PC)
VISITA GUIDATA ACCOMPAGNATA DAI PROPRIETARI DELL’ANTICO MANIERO

Sabato 2 giugno

Per gli “Ambasciatori del Territorio” dei Castelli del Ducato, Rocca d’Olgisio propone sabato 2 giugno alle ore 16 un’apertura speciale con una visita guidata accompagnata dai proprietari dell’antico maniero. Oltre a condurre gli ospiti alla scoperta della storia del Castello e delle sue sale interne, vi  racconteranno le vicende che li legano alla roccaforte e alle sue terre, nel comune di Pianello Val Tidone, a 35 km da Piacenza. Rocca d’Olgisio incastonata nella roccia, a presidio delle valli dei torrenti Tidone e Chiarone, è una delle piu antiche e suggestive rocche piacentine, cinta da ben sei ordini di mura. Fondata attorno all’anno Mille.  E’ possibile pernottare nella Fortezza.  Il mastio articolato in vari locali intercomunicanti che terminano con un piccolo loggiato cinquecentesco.

Prenotazione obbligatoria.
Costo: Biglietto Intero € 10.00; ridotto € 8.00;  Card Ducato  € 9.00

Castello di Contignaco (PR)
VISITA SPECIALE AL CASTELLO DEGLI ALDIGHIERI ACCOMPAGNATI DAI PROPRIETARI CON DEGUSTAZIONE DI VINI PRODOTTI NELLE CANTINE DEL MANIERO
Sabato 9 giugno

Per gli “Ambasciatori del Territorio” dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, il Castello di Contignaco propone un’apertura speciale, con una visita guidata accompagnata dai proprietari. Oltre a condurre gli ospiti alla scoperta della storia del Castello e delle sue sale interne, essi racconteranno le vicende che li legano al maniero e alle sue terre. La visita, per chi lo desiderasse, si potrà concludere con una degustazione dei vini prodotti nelle cantine del Castello, durante la quale i proprietari esporranno la storia antica dell’Azienda di famiglia.

Prenotazione obbligatoria.
Costo della visita guidata col proprietario: € 8.00
Costo della visita guidata col proprietario con degustazione: € 15.00

Rocca e Castello di Agazzano (PC)
VISITA AI DUE MANIERI INTRECCIATI ACCOMPAGNATI DAI PRINCIPI GONZAGA
Sabato 7 luglio alle ore 11
Domenica 9 settembre alle ore 11

La Rocca ed il Castello di Agazzano sono il caposaldo del borgo più importante della vallata rinomata per i bellissimi paesaggi collinari e i prodotti enogastronomici. I Principi Gonzaga vi accompagneranno in visita alle loro nobili dimore. Il complesso del Castello di Agazzano è composto da due strutture e un ampio giardino-parco a terrazza che si affaccia sulla Val Luretta. La Rocca rappresenta una felice sintesi tra l’architettura difensiva medioevale e l’eleganza della dimora signorile rinascimentale. Il Castello di Agazzano, divenuto alla fine del 1700 residenza estiva della famiglia, arredato con mobili d’epoca: si possono ammirare splendidi affreschi e preziose suppellettili.

Castello di Gropparello (PC)
VISITA NOTTURNA AL CASTELLO ACCOMPAGNATI DAL PROPRIETARIO
Martedì 14 agosto

Atmosfera fiabesca per una visita notturna accompagnati dal proprietario in persona.. per conoscere da vicino il Castello e i suoi abitanti…passati e presenti…con un approfondimento alla Musica con l’apertura straordinaria della Sala degli Strumenti Musicali, collezione privata dei proprietari.

Costo della visita guidata col proprietario: € 20,00
Su prenotazione, possibilità di cenare alla Taverna Medievale con Menù alla Carta.

Rocca e Castello di Agazzano (PC)
VISITA AI DUE MANIERI INTRECCIATI ACCOMPAGNATI DAI PRINCIPI GONZAGA
Domenica 9 settembre alle ore 11

La Rocca ed il Castello di Agazzano sono il caposaldo del borgo più importante della vallata rinomata per i bellissimi paesaggi collinari e i prodotti enogastronomici. I Principi Gonzaga vi accompagneranno in visita alle loro nobili dimore. Il complesso del Castello di Agazzano è composto da due strutture e un ampio giardino-parco a terrazza che si affaccia sulla Val Luretta. La Rocca rappresenta una felice sintesi tra l’architettura difensiva medioevale e l’eleganza della dimora signorile rinascimentale. Il Castello di Agazzano, divenuto alla fine del 1700 residenza estiva della famiglia, arredato con mobili d’epoca: si possono ammirare splendidi affreschi e preziose suppellettili.

Castello di Tabiano (PR)
VISITA COL PROPRIETARIO AL CASTELLO DI TABIANO
Domenica 16 settembre 2018
Dalle ore 16,00 alle ore 18,00

In posizione dominante sulla pianura padana, il castello di Tabiano sorprende i visitatori per il panorama spettacolare e il contrasto fra l’esterno di fortezza medievale con mura merlate e torre di avvistamento, all’interno, saloni affrescati e decorati con specchi, marmi e fregi dorati. Solo per l’occasione saranno visitabili anche l’antica cucina e il salottino privato con le collezioni di foto della famiglia. Guide d’eccezione, Giacomo Corazza Martini, proprietario del Castello, autore di diversi libri sui suoi antenati e su Tabiano e la fidata Alfa, il simpatico pastore tedesco che vive al suo fianco. Il proprietario accoglie gli ospiti nell’ampio cortile nord ed evidenzia innanzitutto la possente muratura che strapiomba a valle e mostra segni evidenti delle diverse epoche di costruzione, in buona parte originaria dell’XI secolo. La visita inizia con le cantine, costruite sulla nuda roccia, con i locali della pigiatura e la grande sala di stoccaggio del vino, ove ancor oggi si trovano grandi botti ed attrezzi utilizzati per quasi un secolo. Dalle cantine si esce sul terrazzo pensile, con il giardino di rose antiche, lungo lo Scalone d’Onore si sale alla terrazza superiore, ove gli ospiti possono ammirare la loggia, il mastio sovrastante ed in particolare la magnifica vista sulla Pianura Padana e le Alpi. Si entra nei saloni di rappresentanza con la Sala da Ballo o ‘degli Specchi’, la Sala ‘dei Cacciatori’ con il grande camino di marmo rosso scolpito, la sala degli stemmi, ispirata alla volta del castello sforzesco di Milano di Leonardo da Vinci. In via eccezionale sono aperte ai visitatori l’antica cucina e le sale private della famiglia.

Rinfresco nella terrazza del Castello.
Dalla terrazza superiore gli ospiti scendono al giardino est, visitano la cappella gentilizia, proseguono verso il lato sud ove possono ammirare la catena appenninica e soffermarsi davanti la Porta Rossa, teatro del delitto nel 1146, quando Delfino Pallavicino uccide il fratello Tancredi per strappargli Tabiano. La visita termina con uno sguardo ai magazzini, ove un tempo maturavano migliaia di forme di Parmigiano Reggiano.
Durante la visita, il proprietario ricorda come i nonni Giacomo e Rosa rimisero a nuova vita l’antico maniero e narra alcuni fatti dell’epoca feudale, riferiti in gran parte alla famiglia Pallavicino, in particolare la storia dell’Angelo di Tabiano, una tragica vicenda d’amore fra la bellissima Isabella Pallavicino, figlia del potente feudatario Oberto il Grande, nota per la sua bontà e dolcezza e il cavaliere provenzale Riccardo d’Orange.

Costo della visita guidata col proprietario con aperitivo (minimo 10 persone): € 14,00

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)
VISITA ALLA ROCCA DI FONTANELLATO CON IL PROPRIETARIO
Domenica 7 ottobre

Alla scoperta della Rocca Sanvitale di Fontanellato, sede del Circuito Castelli del Ducato, nel settantesimo anno dell’acquisto da parte del Comune della nobile dimora dei Conti Sanvitale, corte di pianura che custodisce lo straordinario Affresco del Parmigianino: speciali ambasciatori del territorio sono proprio il Sindaco di Fontanellato Francesco Trivelloni, già vice presidente dei Castelli del Ducato, e gli Assessori della Giunta che si mettono a disposizione dei turisti – in 4 visite guidate a tema, domenica 6 maggio e domenica 7 ottobre – come veri e propri “padroni di casa e custodi pro tempore” del maniero. “Ci mettiamo volentieri a disposizione in questa bella iniziativa ideata e promossa dai Castelli del Ducato perché condividiamo la volontà di trasmettere al turista la conoscenza ed il nostro rispetto, impegno ed amore per il territorio – spiega il primo cittadino Francesco Trivelloni con l’Assessore a Cultura e Turismo Barbara Zambrelli – per noi è un modo per fare comprendere le sfide quotidiane che la pubblica amministrazione deve affrontare per conservare, mantenere in buono stato, tutelare, valorizzare un bene straordinario del nostro patrimonio culturale, storico, artistico e architettonico quale è la Rocca Sanvitale.  Facendo la visita accompagnate dal Sindaco e dagli Assessori le persone potranno approfondire aspetti legati proprio alla consapevolezza di quanto ognuno di noi può fare o non fare la differenza in un ritrovato senso civico per condividere una nuova cultura di tutela del patrimonio”.
Partecipano all’iniziativa, insieme allo staff del Museo Rocca Sanvitale: il sindaco Francesco Trivelloni, il vice sindaco Mattia Rivara, l’assessore alla Cultura e Turisno Barbara Zambrelli, l’assessore al Commercio e Bilancio Flaminia Tortelli, l’assessore al Sociale Laura Biloni. Durante il percorso ci si soffermerà ad ammirare anche l’antico clavicembalo nella sala da ricevimento: per il restauro del prezioso strumento musicale è in corso, infatti, una raccolta fondi.

Domenica 7 ottobre 2018: ore 15,30 e ore 17,00.
Ad ogni visita seguirà un aperitivo nel Museo Rocca Sanvitale di Fontanellato.

Per informazioni e prenotazioni

Castelli del Ducato di Parma e Piacenza – Club di Prodotto

Tel. 0521.823221; 0521.823220

www.castellidelducato.it

e-mail: info@castellidelducato.itsegreteria@castellidelducato.it

@CastelliDucato

 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!