Quantcast
Habitat naturale

Habitat Naturale

25/11/18

EVENTO A PAGAMENTO
: Galleria Alberoni - Galleria Alberoni, Via Emilia Parmense, Piacenza, PC, Italia - Inizio ore 18

Attenzione l'evento è già trascorso

Domenica 25 novembre 2018 va in scena alla Galleria Alberoni un interessante e originale pomeriggio culturale tra storia, scienza e teatro, che darà la possibilità di un’articolata riflessione e di una vera e propria immersione nel tema, antico e contemporaneo, delle migrazioni: dai movimenti della crosta terrestre, alle
migrazioni del mondo animale, per giungere alla storia degli spostamenti dell’uomo, fino all’odierno e drammatico fenomeno migratorio.

L’evento è promosso da Opera Pia Alberoni e Associazione Culturale Crisalidi, organizzatrice della rassegna di teatro contemporaneo Festival 50+1, che si tiene abitualmente presso il Teatro Serra di Parco Raggio a Pontenure e che organizza, per questa edizione autunnale, allestimenti teatrali in significativi luoghi del piacentino.

Due gli appuntamenti che costituiscono la proposta culturale di domenica 25 novembre: una visita guidata speciale (ore 16) intitolata In Cammino. Il mondo in migrazione tra uomini e specie animali, a cura di Maria Rosa Pezza e Carlo Francou; uno spettacolo teatrale (ore 18), intitolato Habitat Naturale, prodotto da Gruppo di Teatro Campestre, con La Piccionaia Centro di Produzione teatrale e BMotion Operaestate, in collaborazione con Fondazione Luzzati e Teatro della Tosse.

Attraverso questi due significativi appuntamenti il pubblico avrà la possibilità di una articolata riflessione e immersione nel tema complesso del mondo in migrazione.

Habitat Naturale – Festival 50+1 Extra

Di Elisabetta Granara
Con Elisabetta Granara e Diego Dalla Via
Produzione Il Gruppo di Teatro Campestre Con La Piccionaia Centro di produzione teatrale e B.Motion Operaestate
In collaborazione con Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse

Al Museo di Storia Naturale i leoni giacciono sereni nella loro piccola savana mentre l’audio della foresta amazzonica riecheggia nei corridoi vuoti. Le giornate scorrono serene tra le visite delle scolaresche e gli interventi di manutenzione ordinaria; quello che succede fuori non conta, l’importante è che al momento della chiusura tutto sia in ordine e il custode inserisca l’allarme. È quello che ha fatto anche ieri sera, eppure stamattina, nella sala degli insetti, è stato trovato un oggetto estraneo…

Una storia che sa di formalina. Un thriller da museo. Un punto di vista biologico sul futuro intorno a tre parole chiave: dispersione, adattamento, evoluzione. In un periodo storico in cui le migrazioni ci mettono in crisi con la loro complessità, Elisabetta Granara prova a cercare delle risposte nella Natura e conduce gli spettatori lungo i corridoi immaginari di un Museo di Storia Naturale, per ripercorrere con loro lo stupore del suo incontro di profana con la Biologia e l’Ecologia.

Lo fa attraverso un racconto e dei personaggi: l’arrivo di una novità al Museo di Storia Naturale, un luogo dove tutto è statico per poter rappresentare qualcosa che mai si può fermare; una direttrice di museo preparatissima e severissima in cerca di un erede; un guardiano che dalle novità è terrorizzato.

L’allegra parabola di una crisi del mondo fermo, perché la vita è un processo di cambiamento costante.

Come partecipare

Prenotazione obbligatoria a: a.c.crisalidi@gmail.com – 339.4331901 – 339.6634890

Biglietti spettacolo: intero €12 | under 25 e over 65 € 10

Biglietti spettacolo + visita “in cammino”: intero € 15 | under 25 e over 65 € 13

Ingresso visita guidata “in cammino” €. 4,50

Alla sola visita guidata si potrà accedere anche senza prenotazione, in caso di posti ancora disponibili.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!