PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Stefano Molardi

Rassegna “Antichi Organi” – Duo Seraphim, Coro Gregoriano “Kyronomia”, Mattia Marelli

20/10/18

EVENTO GRATUITO
: Basilica di San Sisto Via San Sisto, Piacenza, PC, Italia - Inizio ore 17.45

Attenzione l'evento è già trascorso

L’ultimo concerto della XXXI^ Rassegna “Antichi Organi. Un patrimonio da salvare” si terrà il 20 ottobre alle 17.45 presso la Basilica di San Sisto a Piacenza.

A esibirsi saranno:

Il Duo Seraphim (Organo, Stefano Molardi – Violino, Gian Andrea Guerra)

Il Coro Gregoriano “Kyronomia” – Diretto da Anna Solinas

Ospite, l’organista Mattia Marelli

Al termine del concerto il Prof. Alessandro Malinverni terrà una visita guidata alla Basilica e permetterà ai presenti di scoprire gli innumerevoli tesori custoditi all’interno del tempio, ma anche di accedere ad alcuni ambienti normalmente chiusi al pubblico e approfondire le vicende riguardanti la vendita della celebra Madonna Sistina.

Infine al termine dell’iniziativa, per gli iscritti sarà possibile prendere un aperitivo a cura della Cantina “Fratelli Piacentini” e del Ristorante “Food Love” di Piacenza. Per info e iscrizioni: francesca.volta@gmail.com

Chi è Stefano Molardi Organista, musicologo, clavicembalista e direttore cremonese, deve la sua formazione musicale a personalità di spicco del panorama mondiale quali E. Viccardi, D. Costantini, E. Kooiman, C. Stembridge, H. Vogel, L. F. Tagliavini ed in particolare Michael Radulescu, con il quale si è perfezionato presso la Hochschule für Musik (ora Musikuniversität) di Vienna, con cui ha collaborato, in qualità di basso continuo, all’Académie Bach di Porrentruy (CH).

Premiato in numerosi concorsi nazionali ed internazionali organistici, tra cui Pasian di Prato (UD) nel 1998, Viterbo (edizione del 1996), Brugge e il Paul Hofhaimer di Innsbruck, ha intrapreso una brillante carriera come concertista solista e in ensemble da camera, svolgendo un’intensa attività concertistica in importanti rassegne in Italia, in Europa, Brasile, USA, suonando nelle sale più prestigiose del mondo, tra cui la Walt Disney Concert Hall di Los Angeles e la Sala Sao Paulo in Brasile, il Musikverein di Vienna, la Carnagie Hall di New York, la Jordan Hall di Boston il Concertgebouw di Amsterdam, il teatro La Fenice di Venezia, ecc.

Come organista è invitato a tenere concerti e masterclasses in prestigiosi festivals in Italia, Europa, USA e Giappone. Nel 2009 ha eseguito a Lugano l’opera omnia organistica di F. Liszt e di C. Franck.

E’ titolare della cattedra d’organo presso il Conservatorio (Scuola Universitaria di Musica) della Svizzera italiana di Lugano e presso il Conservatorio di Trapani, Ha registrato per Tactus, Christophorus e Deutsch Grammophon.

Dal 2003 al 2010 ha registrato per la casa discografia svizzera Divox, sia come solista (4 CD dedicati alla musica organistica di Claudio Merulo), sia come direttore dell’orchestra barocca I Virtuosi delle Muse, che ha diretto dal 2005 al 2013 e con cui ha ottenuto numerosi successi di critica (Amadeus, Early Music, Crescendo) e importanti riconoscimenti internazionali (5 Diapason assegnati dall’omonima rivista francese, 5 stelle di Goldberg, 5 stelle e CD del mese su Amadeus). Ha registrato inoltre per SWR in Germania, MEZZO in Francia, Radio France, Radio Suisse Romande.

Come direttore d’orchestra ha all’attivo diversi concerti strumentali e vocali in Italia, Ungheria, Francia, Germania, Austria, Spagna, USA, tra cui la Passione secondo S. Matteo di Bach (Ferrara, chiesa di S. Cristoforo alla Certosa), Passione S. Giovanni e Magnificat di Bach (Ferrara), Requiem di Mozart (Festival dell’Aurora di Crotone), Vespro della Beata Vergine di Monteverdi (Jura), le opere teatrali Ademira di Lucchesi del 1784 (Teatro Dovizi di Bibbiena) Mitridate di Porpora del 1730-36 (Teatro Caldéron di Valladolid), il Farnace e Il Giustino di Vivaldi (Vienna, Theater an der Wien, Theatre des Champs- Elysées, Parigi); concerti a Bilbao, Oldenburg, Rheingau, Cremona (Festival Monteverdi), Parigi, Nantes, Monaco, Innsbruck, Londra, Montpellier, Schwetzingen, Dachau, Miami, Istanbul, Valencia, Tokyo ecc.

Dal 2013 è direttore dell’Accademia Barocca Italiana, orchestra che raccoglie l’eredità dei Virtuosi delle Muse. Nel 2013 ha inciso l’opera omnia per organo di J. S. Bach in 15 CD per la casa discografica Brilliant-Classics, ottenendo importanti riconoscimenti internazionali, tra cui 5 stelle della rivista “Musica” e presso la BBC Music Magazine a Londra.

Nel 2015 sempre per Brilliant Classics, ha inciso l’opera completa per organo di J. Kuhnau, e nel 2017 l’opera completa di J. Michael Bach e J. Christoph Bach, ricevendo per entrambe le incisioni una importante nomination in Germania per il “Preis der deutschen Schallplattenkritik.

In settembre 2017 ha diretto un’importante progetto presso l’abbazia di Bellelay (Berna) dirigendo con l’Accademia Barocca Italiana e solisti di fama internazionale il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi in diretta su Radio Suisse Romande. Nello stesso periodo ha partecipato in qualità di relatore al prestigioso convegno internazionale su Beethoven, a Berna, tenutosi dall’11 al 16 settembre

Chi è Gian Andrea Guerra Diplomato in violino al Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, si perfeziona a Milano con C. Feige e C. Pavolini. Presso il medesimo Conservatorio ottiene la laurea di II livello in musica da camera con il massimo dei voti e la lode nelle classi di musica da camera di A. Sorrento e M. Decimo.

E’ vincitore del concorso Rotary di Piacenza per l’anno 2011 e del Concorso Internazionale del Val Tidone Festival 2007. Avvicinatosi alla prassi esecutiva barocca ha iniziato il proprio personale percorso di studi sotto la guida di Claudia Combs. Ha frequentato e terminato il Biennio di Violino barocco sotto la guida dei Maestri Enrico Gatti e Luca Giardini.

Ha collaborato con Orchestra da Camera di Mantova, Cremona Antiqua, Europa Galante, La Risonanza, Ensemble Cordia, Ensemble Il Falcone, Accademia Montis Regalis, Sezione Aurea, Atalanta Fugiens, Accademia degli Invaghiti, Accademia degli Astrusi, Accademia d’Arcadia, Collegium “Nova Ars Cantandi”, Accademia Barocca Italiana, LaVerdi Barocca, L’ Aura Soave, ricoprendo anche il ruolo di prima parte.

Ha partecipato con gruppi da camera a diverse stagioni concertistiche esibendosi in prestigiose sale e Teatri europei: Parigi: Théàtre des Champs-Elysées, Chàteau de Versailles, Vienna: Theater an der Wien, Festival la Folia: Rougemont, Salle Paderewski: Lausanne, Muziekcentrum De Bijloke: Ghent, Potsdam, Aula Magna della Sapienza, Società del Quartetto di Vicenza, Graz Musikverein, Società dei concerti di Trieste, Società del Quartetto di Milano: concerto con A.Bylsma, Amici della Musica di Firenze: Teatro alla Pergola, Emilia Romagna Festival Abbazia di Pomposa, Festival Monteverdi, Mantova Musica Antica: Teatro Bibiena, Ravenna Musica: Teatro Alighieri, Teatro La Fenice: Sale Apollinee; Scuola Grande di San Rocco: Venezia, Amici della Musica di Perugia, Teatro Morlacchi, Festival MITO, Mantova Chamber Music, Palau de la Musica de Valencia, Grandezze e Meraviglie, Concentus Moraviae, Lucerna KKL, “Berliner Tage Alte Musik”, UniversitySchool of Music di Cardiff.

Ha inciso per: Hyperion, Universal, Sony Italia, Sony Svizzera, VDE Gallo, Decca, Naive, Universal, Brilliant Classics e Amadeus. È ideatore del Bibiena Art Festival di Piacenza, fondatore dellAss. Cult. BandaLarga e Direttore Artistico della rassegna musicale Antichi Organi (XXXI Edizione nel 2018).

Nel 2017 ha pubblicato per Brilliant Classics i Concerti di Francesco Durante a parti reali nel ruolo di primo violino solista, nel 2018 sono in uscita le sonate per violino di M. Mascitti Op. 8 (prima assoluta).

Tutti i concerti della rassegna “Antichi Organi. Un patrimonio da salvare” sono realizzati grazie al contributo di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Banca di Piacenza e hanno il Patrocinio della Provincia e del Comune di Piacenza.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!