Serate Letterarie Giana Anguissola

Serate Letterarie Giana Anguissola – Presentazione “La memoria del lago”

16/07/20

: - Inizio ore 21.15

Attenzione l'evento è già trascorso

Edizione 2020 delle “Serate Letterarie Giana Anguissola” di Travo. Il programma proseguirà per tutti i mesi di luglio e agosto, coinvolgendo scrittori conosciutie proponendo raffinati momenti musicali a cura di Maddalena Scagnelli, approfondimenti sulla cultura locale.

Le Serate letterarie, collaterali al Concorso letterario nazionale Giana Anguissola, sono organizzate dal Comune di Travo, in collaborazione con l’associazione Travolibri e la cooperativa Educarte e con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Nel corso dell’estate il programma potrebbe essere integrato di nuovi eventi, che saranno resi noti sui siti www.comune.travo.pc.it e www.gianaanguissolatravo.it.

GIOVEDÌ 16 LUGLIO – ore 21.15
, piazzetta dell’Asilo Via Borgo Est

ROSA TERUZZI
 presenta il suo ultimo romanzo La memoria del lago, ed. Sozogno, in dialogo con Cinzia Cassinari. Intermezzi musicali a cura di Vincenzo Torricella (chitarra classica).

Il volume è il numero 5 della serie “I delitti del casello” (Sonzogno editore), che ha come protagoniste Vittoria, Libera e Iole, le miss Murple del Giambellino, tre generazioni di donne che per caso e per passione si trovano a investigare su casi irrisolti che le riguardano più o meno da vicino. Dopo i precedenti “La sposa scomparsa”, “La fioraia del Giambellino”, “Non si uccide per amore” e “Ultimo tango all’ortica”, ne “La memoria del Lago”, la fioraia Libera si trova per le mani un dossier ingiallito della polizia relativo al caso, rapidamente archiviato, di una donna trovata morta anni prima sulla riva del lago di Como. Libera decide di indagare quando, sgomenta, scopre che quella morte riguarda da vicino sua madre Iole e la sua misteriosa famiglia. Una curiosità: nel suo libro Teruzzi cita più volte il romanzo di Giana Anguissola “Le straordinarie vacanze di Violetta”. Libera lo tiene sul comodino e ogni sera ne legge una pagina. Un tributo e una dichiarazione d’affetto per la Anguissola e per il suo personaggio Violetta che, come ha dichiarato l’autrice in una precedente intervista, hanno profondamente segnato il suo cammino di crescita umana e professionale.

Rosa Teruzzi (1965) vive e lavora a Milano. Esperta di cronaca nera, è caporedattore della trasmissione televisiva Quarto grado (Retequattro). Oltre ai libri che compongono la serie I delitti del casello edita da Sonzogno (La sposa scomparsa, La fioraia del Giambellino, Non si uccide per amore, Ultimo tango all’ortica e La memoria del lago), ha pubblicato diversi racconti e tre romanzi.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!