PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Florian Pagitsch (Austria)

Settimana Organistica Internazionale – Florian Pagitsch

13/10/18

EVENTO GRATUITO
: Chiesa di San Savino – Piacenza Chiesa di San Savino, Via Giulio Alberoni, Piacenza, PC, Italia - Inizio ore 21

Attenzione l'evento è già trascorso

Sabato 13 ottobre 2018 – ore 21
Piacenza, Basilica di S. Savino – via Alberoni

Il Gruppo Strumentale Ciampi presenta in occasione della 50ª Settimana Organistica Internazionale

Florian Pagitsch (Austria)
interpreterà musiche di: J. S. Bach, F. Liszt, E. Gigout, L. Hardin, B. Somma, F. Pagitsch

Nato a Tamsweg, Salisburgo, nel 1959. Dopo aver frequentato il “Mozarteum” a Salisburgo, dove conseguì la laurea in organo, e, successivamente l’Università di Musica di Vienna dove studiò pianoforte e musicologia, compì viaggi-studio in Belgio, Pakistan, India e Iran.

Gli sono stati conferiti vari premi in competizioni di organo, come ad esempio al Concorso Internazionale Franz Liszt a Budapest in Ungheria nel 1978, e al Concorso Quadriennale Johann Sebastian Bach a Lipsia in Germania nel 1980.

Nel 1986 ha vinto il primo premio per l’improvvisazione al Concorso Internazionale Anton Bruckner a Linz in Austria. Ha suonato come solista in numerose sale e cattedrali in tutta Europa, Cina, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Singapore e Stati Uniti.

Ha anche suonato assieme ad artisti come il violinista Benny Schmidt, il tenore Francisco Araiza, la London Brass e il Juvavum Brass Ensemble. Tranne la registrazione di tutte le toccate di Johann Ernst Eberlin, i suoi ultimi CD sono stati pubblicati da MDG Records in una serie dal titolo “Paesaggi d’organo” dove vengono utilizzati strumenti storici di Salisburgo e della Carinzia.

Florian Pagitsch è anche professore universitario di organo alla Universität für Musik und Darstellende Kunst di Vienna. La sua letteratura preferita è composta da composizioni di Johann Sebastian Bach, pezzi classici austriaci, toccate d’organo francesi e ultimo, ma non meno importante, dalle improvvisazioni.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!