Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
09 novembre 2017
Piace, arrivano gioco e gol, ma mancano i punti TOP e FLOP
09 novembre 2017
Al Garilli
Esce ancora una volta battuto il Piacenza contro la Giana Erminio; dopo le due sconfitte patite nella passata stagione è di nuovo fatale la squadra di Albè, capace di imporsi per 4-3 al termine di un incontro comunque ben giocato dai biancorossi e condizionato dall’espulsione nel primo tempo di Bini che ha cambiato il volto di una contesa sino a quel momento ben gestita dalla squadra di Franzini.

I TOP - Sette reti segnate in due trasferte, una media da promozione per un attacco che sembra aver trovato la sua dimensione ideale; sei marcatori diversi equamente distribuiti tra difesa (Pergreffi, Bini), centrocampo (Morosini, Segre, Pederzoli) ed attacco (Romero).

Considerando che manca all’appello ancora Corazza e Romero ha giocato solo un match, si può capire come il Piacenza da squadra anemica a livello offensivo sia ora diventata una sorta di “cooperativa del gol” con un gioco piacevole esaltato dal 4-3-3 che permette maggiori spazi per gli inserimenti di difensori e centrocampisti.

Da segnalare ancora le ottime prove di Masciangelo, che conferma lo straordinario momento di forma, e di Pergreffi, autore di due reti sugli sviluppi di corner.

I FLOP - Se il Piacenza sembra aver risolto il problemi in avanti, la difesa è improvvisamente parsa più penetrabile. Con il Prato erano state le prodezze di Fumagalli ad evitare pericoli dai lanieri, contro la Giana invece sono stati concessi ancora troppi tiri in porta ai trequartisti lombardi, segno che ancora va oliato il meccanismo nelle distanze tra centrocampo e difesa.

Cinque espulsioni in quattro gare sono sintomo evidente di troppo nervosismo latente; alcuni cartellini rossi sono parsi evitabili (Silva con la Viterbese e Romero col Prato), altri eccessivamente severi (Bertoncini e Bini), sta di fatto che negli ultimi tre turni soprattutto la difesa è stata falcidiata dai provvedimenti disciplinari costringendo Franzini a continui cambi.

Domenica con la Carrarese, al cospetto di un attacco tra i più vivaci e prolifici del girone, mancherà la coppia titolare di Gorgonzola Bini-Pergreffi, con l’obbligo di schierare l’inedito duo Bertoncini-Silva.

Il tutto senza scordare il secondo turno di stop che dovrà osservare Romero.

Giancaro Tagliaferri
Commenti (3)

-


-


-

Inserisci commento: