Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
31 maggio 2017
Agrisystem, ecco i nuovi 13 professionisti della ricerca
31 maggio 2017
Una precedente edizione di Agrisystem
13 esperti del settore agroalimentare, dopo 3 anni di intenso lavoro svolto anche all’estero, discuteranno la tesi di dottorato in sessioni pubbliche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza. 

Il 31 maggio, a partire dalle 16.30, si terrà il Ph.D. Day, la Cerimonia di consegna dei diplomi di Dottore di ricerca per il sistema agroalimentare, che avrà luogo presso l’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano, alla presenza delle autorità, degli esponenti del mondo accademico e del mondo produttivo, ma anche di tanti amici e parenti pronti a festeggiare.

Alla cerimonia, dopo i saluti del prorettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi e del Dott. Massimo Toscani, Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano e dei presidi di Economia e Giurisprudenza e Scienze agrarie, alimentari e ambientali, proff. Anna Maria Fellegara e Lorenzo Morelli, interverrà il prof. Marco Trevisan, coordinatore della Scuola di Dottorato. 

Al termine degli interventi verranno consegnate le borse di studio ai dottorandi del XXXII ciclo della Scuola. Successivamente i neodottori di ricerca, con toga e tocco, riceveranno il diploma di Dottore di ricerca per il settore agroalimentare. 

Inaugurata nel dicembre 2006, la Scuola di Dottorato per il Sistema Agroalimentare – Agrisystem è promossa dalle Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Economia e Giurisprudenza della Sede piacentina dell’Università Cattolica, con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Agrisystem ha l'obiettivo di formare giovani ricercatori ad alto livello scientifico dotati delle competenze multidisciplinari necessarie per affrontare con preparazione e professionalità le complesse questioni dell'attuale sistema agroalimentare.
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: