Chiudi X
PiacenzaSera - Notizie, Cronaca, Sport, Politica di Piacenza
10 aprile 2017
L'ex ministro Saccomanni in Cattolica per la lezione Arcelli
10 aprile 2017
Saccomanni
Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza - XIII Lezione Arcelli - La nota stampa

12 aprile dalle 10, in Sala Piana

 
Una nuova governance per l’economia europea: Fabrizio Saccomanni interverrà all’evento organizzato dal Centro studi di polita economica e monetaria della Cattolica
 
Sarà la governance europea il tema al centro della XIII Lezione Arcelli di mercoledì prossimo 12 aprile, alle ore 10 presso la Sala Piana dell’Università Cattolica, organizzata dal Centro Studi di Politica Economia e Monetaria Mario Arcelli ed alla quale parteciperà Fabrizio Saccomanni, attualmente visiting professor alla Università Sciences Po di Parigi.
 
Già nel 2015, Fabrizio Saccomanni che ha sviluppato gran parte della sua carriera in Banca d'Italia anche come rappresentante della stessa presso tutte le principali organizzazioni internazionali (FMI, BCE, BRI e UE), che è stato Vicepresidente della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo e, tra il 2013 ed il 2014 Ministro dell'Economia e delle finanze del Governo Letta, affrontò il tema della necessità di "introdurre maggiore simmetria nel processo di aggiustamento macroeconomico, essenzialmente applicando la Procedura per gli squilibri macroeconomici (Psm) in maniera più efficace a questo fine.

La Psm non viene infatti applicata a paesi, come la Germania, con un elevato surplus della bilancia dei pagamenti corrente, ossia che realizzano un volume di investimenti molto inferiore alla massa di risparmio nazionale. La Germania ha sempre sostenuto di non poter correggere lo squilibro attraverso una politica di bilancio più espansiva perché ciò sarebbe in contrasto con la strategia di mantenimento della sostenibilità fiscale nel lungo periodo ...si dovrebbe forse affrontare il problema della “non-compliance” della Germania in termini diversi da quelli fin qui usati.

Si prenda atto che la Germania non è disponibile a perseguire una politica di sostegno alla domanda interna ampliando il disavanzo pubblico; ma si chieda alla Germania di ridurre gradualmente, ma con impegni vincolanti, il divario tra risparmio e investimento, eventualmente incanalando i deflussi di capitale che sono la contropartita del suo avanzo commerciale, verso il Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis) creato per realizzare il piano Juncker per gli investimenti".
 
Di questi temi si parlerà mercoledì, ampliando un dibattito che da tredici anni si sviluppa grazie al lavoro del Centro studi CESPEM dedicato a Mario Arcelli, compianto economista e uomo di Stato piacentino.
 
Fabrizio Saccomanni sarà commentato da Paolo Guerrieri, economista della Sapienza e senatore della Repubblica che, insieme a Federico Arcelli e Francesco Timpano (direttore del CeSPEM), discuteranno della lezione del prof. Saccomanni.

"Un pensiero commosso andrà a Giacomo Vaciago che ha partecipato alle dodici lezioni Arcelli sin qui organizzate ed ha assicurato sempre i suoi spunti di riflessione incisivi e propositivi, che hanno sempre interessato molto gli studenti che frequentano la Lezione Arcelli. Aveva già accettato di essere presente in occasione della tredicesima lezione con la solita disponibilità e l'usuale entusiasmo. A lui dedicheremo un momento di ricordo".
 
Commenti (0)
Non ci sono commenti

Inserisci commento: